Vecchiano – Assegnati i pontili nella parte demaniale della sponda destra del fiume Serchio. Ieri pomeriggio infatti (17 aprile, ndr), in un’affollatissima Sala Consiliare, si è svolta , come da programma, l’assegnazione degli approdi.

E’ bene ricordare che questo procedimento era iniziato con una Conferenza di Servizi che aveva visto coinvolti la Provincia di Pisa, l’Ente Parco, la Soprintendenza di Pisa e l’Autorità di Bacino del Serchio e che tutti gli Enti suddetti avevano approvato il progetto presentato dal Comune di Vecchiano per la sistemazione della parte demaniale della sponda del fiume. Con l’assegnazione dei pontili, dunque, è stato compiuto un ulteriore e decisivo passo avanti verso la piena realizzazione dell’utilizzo sociale della sponda.

Il Regolamento di assegnazione dei posti barca, approvato dal Consiglio Comunale, ha dimostrato di essere adeguato alle necessità per le quali era stato predisposto. Gli approdi sono stati assegnati, infatti, con apposito bando pubblico da cui è scaturita una graduatoria, stilata previo sorteggio in caso di parità di punteggio.

Nella riunione di ieri, inoltre, ogni assegnatario, in base all’ordine della graduatoria, ha avuto la possibilità di scegliere il proprio pontile. Per quanto riguarda i costi, gli assegnatari dovranno corrispondere al Comune un canone annuo pari 235 euro, quota che serve a coprire la manutenzione della sponda ed il canone della Provincia di Pisa, ente emanatore della concessione dell’area demaniale. La realizzazione e la futura manutenzione dei pontili è comunque a carico degli assegnatari. Al termine della realizzazione dei pontili, sarà eseguito un collaudo che dovrà attestare la sicurezza dell’opera e che, quindi, sarà a carico del Comune.

L’assegnazione degli approdi ha una validità di 5 anni; al termine di questo periodo, sarà aperto un nuovo procedimento pubblico e democratico, aperto a tutti i cittadini aventi diritto, che vogliano far richiesta di un posto barca nella parte demaniale della sponda del Serchio.

Condividi questo articolo