Abitare

Referenti

ISTRUTTORE DIRETTIVO: P.I. ANDREA BARTALINI

ISTRUTTORE TECNICO: ING. DANIELA BIGONGIALI

Oggetto della prestazione

ABITABILITA' - AGIBILITA' FABBRICATI

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

UFFICIO LAVORI PUBBLICI PER AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO NELLA FOGNATURA NERA (ANTECEDENTI AL PASSAGGIO AD ACQUE), UFFICIO AMBIENTE PER AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DEI LIQUAMI NEL SUOLO O SOTTOSUOLO

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

TECNICO INCARICATO DALLA PROPRIETA' ALL’ATTESTAZIONE DI AGIBILITA’/ABITABILITA’

Modalità di richiesta

ISTANZA SULL’APPOSITA MODULISTICA DA INVIARE PER POSTA E/O PRESENTARE DIRETTAMENTE ALL’UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO (URP)

Modalità e tempi di erogazione del servizio

VERIFICA DELLA DOCUMENTAZIONE ALLEGATA E DELLA VERIDICITA’ DELLE DICHIARAZIONE NEI TEMPI PREVISTI DALLA L. 241/90 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI

Documentazione da presentare

DOCUMENTAZIONE INDICATA NELLA MODULISTICA E NEL REGOLAMENTO EDILIZIO

Contributi a carico dell'utente

DIRITTI SEGRETERIA € 50,00

Eventuali note per l'utente

L’ABITABILITA’ SI INTENDE ATTESTATA QUANDO L’ISTANZA E’ COMPLETA IN OGNI SUA PARTE

Leggi e norme di riferimento

L.R. 65/2014, REGOLAMENTO EDILIZIO

Responsabile del procedimento

P.I. Andrea Bartalini

 


Clicca qui e scarica il modello: Modello Attestazione di conformità in sanatoria


Referenti

ISTRUTTORE DIRETTIVO P.I. ANDREA BARTALINI

Oggetto della prestazione:  ACCERTAMENTO DI CONFORMITA'

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO PER LA CONSEGNA DELL’ACCERTAMENTO DI CONFORMITA', COMANDO VIGILI URBANI, UFFICIO LAVORI PUBBLICI

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

PROPRIETARIO – AVENTE TITOLO

Modalità di richiesta

ISTANZA SULL’APPOSITA MODULISTICA DA INVIARE PER POSTA E/0 PRESENTARE DIRETTAMENTE ALL’UFFICIO RELAZIONE CON IL PUBBLICO (URP)

Modalità e tempi di erogazione del servizio

NEI TERMINI PREVISTI DALLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO L.R. 65/2014, - L.241/90

Documentazione da presentare

DOCUMENTAZIONE INDICATA NELLA MODULISTICA E SUL REGOLAMENTO EDILIZIO VIGENTE

Contributi a carico dell'utente

  • DIRITTI DI SEGRETERIA PER PERMESSO DI COSTRUIRE/ATTESTAZIONE DI CONFORMITA' A SANATORIA:
    • n°1 U.I ....................€ 120,00
    • da n°2 a n°4 U.I. ... € 250,00
    • oltre n°4 U.I.  .........€ 350,00
  •  PER ENTRAMBE LE ISTANZE, 2 MARCHE DA BOLLO DA € 16,00, UNA DA APPORRE SULLA DOMANDA E UNA DA APPORRE SULL’ACCERTAMENTO DI CONFORMITA’, MARCHE DA BOLLO DA € 1,00 DA PORRE SU N° 2 COPIE DI OGNI ELABORATO GRAFICO
  • SANZIONE PECUNIARIA
  • COSTO DI COSTRUZIONE
  • ONERI DI URBANIZZAZIONE

Eventuali note per l'utente

SE AREA VINCOLATA DAL DLGS 42/04 PRIMA DELL’ACCERTAMENTO DI CONFORMITA’ DEVE ESSERE RICHIESTA L’AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA AI SENSI DEL DLGS 42/04

Leggi e norme di riferimento

D.P.R. 380/2001 ss.mm.ii., L.R. 65/2014, REGOLAMENTO EDILIZIO UNIFICATO, NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO URBANISTICO

Responsabile del procedimento

P.I. Andrea Bartalini

 


MODELLI

Clicca qui e scarica il modello: modello richiesta di accesso agli atti


Referenti

  • P.I Andrea Bartalini - Tel. 050 859602 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Geom. Anita Giannarelli - Tel. 050 859639 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Ing. Daniela Bigongiali - Tel. 050 859603 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oggetto della prestazione

ACCESSO AGLI ATTI

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

UFFICIO LAVORI PUBBLICI, UFFICIO CONDONO EDILIZIO, UFFICIO AMBIENTE

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

PROPRIETARIO – AVENTE TITOLO

Modalità di richiesta

ISTANZA SULL’APPOSITA MODULISTICA DA INVIARE PER POSTA E/O PRESENTARE DIRETTAMENTE ALL’U.R.P.

Modalità e tempi di erogazione del servizio

30 giorni, fatti salvi termini aggiuntivi per complessità di ricerca di archivio

 

Documentazione da presentare:

- copia del documento di identità del richiedente

- eventuale delega e copia del documento di identità del delegato

- ricevuta versamento dei diritti di segreteria, se non corrisposti allo sportello URP

- informazioni esaurienti per l'individuazione del fascicolo (es. n° di registrazione delle pratiche/atti/titolo abilitativi, dati catastali e ubicazione dell'immobile, riferimenti dell'intestatario del bene )

 

Contributi a carico dell'utente

DIRITTI DI SEGRETERIA:

CONSULTAZIONE E/O ESTRAZIONE DI COPIE

  • fino a n°3 pratiche indicate nella richiesta € 30,00
  • per ogni altra pratica indicata, fino ad un massimo di n° 6 per richiesta € 5,00

I diritti potranno essere versati direttamente all'URP del Comune al momento della presentazione, oppure tramite c/c postale n. 135566  o  bonifico bancario - Codice IBAN: IT 89 B 08562 70910 000010812386

COPIE CONFORNI ATTI (oltre l'eventuale costo di riproduzione degli elaborati)

La copia conforme deve contenere una marca da bollo da 16,00 per ogni singolo foglio e/o ogni n°4 facciate, per ogni elaborato grafico marca da bollo da  1,00

 

Eventuali note per l'utente

DEVONO ESSERE SPECIFICATI LA PRATICA OGGETTO DI RICHIESTA, I DOCUMENTI DA VISIONARE E DA ESTRARRE COPIA

Leggi e norme di riferimento

L. 241/90 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI

 

Referenti

Adolfo Del Soldato; Monica Matteucci

Oggetto della prestazione

Agenzia Casa è un servizio attivato dal Comune per dare risposte tempestive e transitorie a nuclei familiari rimasti privi di abitazione. Anche le famiglie che abitano in alloggi inadeguati, secondo i criteri stabiliti nel regolamento allegato, possono accedere a tale servizio. L'Amministrazione si impegna a reperire sul mercato un numero di alloggi compatibili con gli stanziamenti di bilancio ed a metterli a disposizione dei cittadini aventi diritto. Le procedure di assegnazione e sub-locazione avvengono nel rispetto delle norme che regolano il servizio.

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

Ufficio Tecnico Comunale

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

a) avere all'interno del proprio nucleo familiare almeno un componente residente nel Comune di Vecchiano; b) essere in possesso dei requisiti previsti dalla normativa regionale in materia di assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica; c) avere necessità di trovare una nuova abitazione a causa di: provvedimenti di sfratto, impossibilità a trovare altra sistemazione indipendentemente dalla propria volontà, antigienicità della precedente abitazione certificata dalla ASL; d) essere presenti nella graduatoria ERP (ad eccezione dei casi in cui le cause del disagio abitativo siano maturate dopo la chiusura dell'ultime termine per la presentazione delle domande); e) avere un reddito, relativo ai parametri ISEE, inferiore a euro 10.000,00; o, in alternativa, presentare motivata relazione di disagio economico redatta dai servizi sociali.

Modalità di richiesta

Domanda presso Ufficio Relazioni con il Pubblico (tel. 050/859658)

Modalità e tempi di erogazione del servizio

Compatibilmente con la disponibilità di alloggi.

Documentazione da presentare

Dichiarazione ISEE (ovvero relazione dei servizi sociali) Altri documenti che attestino la condizione di disagio, imminenza dello sfratto, antigienicità dell'alloggio (se non noti all'ufficio).

Contributi a carico dell'utente

50% del canone di affitto sostenuto dal Comune, nel primo anno di locazione; 75% nei successivi sei mesi, quindi 100%.

Eventuali note per l'utente

La sistemazione deve intendersi provvisoria e volta a fronteggiare l'emergenza abitativa. Chi usufruisce del servizio si impegna a fare in modo di cercare una sistemazione alternativa.

Leggi e norme di riferimento

Regolamento comunale 5/2008

Responsabile del procedimento

Dott. Adolfo Del Soldato

 


 MODELLO

Clicca qui e scarica il modello: Apposizione di avvenuto Deposito su Tipo di Frazionamento


 Oggetto della prestazione: APPOSIZIONE DI AVVENUTO DEPOSITO SU TIPO DI FRAZIONAMENTO

Responsabile del Procedimento:  Arch. Ombretta Santi

Referenti Ufficio: 

  • Arch. Ombretta Santi - Tel. 050 859640 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Geom. Anita Giannarelli - Tel. 050 859639 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Modalità di richiesta:

Presentazione istanza sull'apposita modulistica, da inviare per posta, per PEC, o direttamente all'Ufficio Relazioni Con il Pubblico (URP) in Via XX Settembre n°9 - Vecchiano 

Documentazione da presentare:

Documentazione indicata nella modulistica

Ritito:

Ufficio Tecnico Comunale - U.O. Urbanistica

Modalità e tempi di erogazione del servizio

NEI TERMINI PREVISTI DALLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO - L.241/90 

Documentazione da presentare

  • Documentazione indicata nella modulistica
  • Contributi a carico dell'utente:  € 50,00 (diritti di segreteria)
  • 1 MARCA DA BOLLO DA  € 16,00,

Leggi e norme di riferimento

D.P.R.  380/2001 -  L.R. 65/2014 - REGOLAMENTO EDILIZIO, NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

 

Referenti

ISTRUTTORE DIRETTIVO P.I. ANDREA BARTALINI

Oggetto della prestazione

AUTORIZZAZIONE AMMINISTRATIVA AI SENSI DEL CODICE DELLA STRADA PER APERTURA PASSI CARRABILI E INSTALLAZIONE INSEGNE D'ESERCIZIO

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

UFFICIO RELAZIONE CON IL PUBBLICO PER LA CONSEGNA DELLA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE, COMANDO POLIZIA MUNICIPALE, UFFICIO LAVORI PUBBLICI

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

PROPRIETARIO – AVENTE TITOLO

Modalità di richiesta

ISTANZA SULL’APPOSITA MODULISTICA DA INVIARE PER POSTA E/0 PRESENTARE DIRETTAMENTE ALL’UFFICIO RELAZIONE CON IL PUBBLICO (URP)

Modalità e tempi di erogazione del servizio

NEI TERMINI PREVISTI DALLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO L.R. 01/2005 - L.241/90

Documentazione da presentare

DOCUMENTAZIONE INDICATA NELLA MODULISTICA E SUL REGOLAMENTO EDILIZIO UNIFICATO VIGENTE

Contributi a carico dell'utente

NESSUN CONTRIBUTO

Eventuali note per l'utente

L'AUTORIZZAZIONE DEVE ESSERE SUCCESSIVAMENTE ALLEGATA ALL'ATTO ABILITATIVO NECESSARIO PER LA REALIZZAZIONE DELLE OPERE

Leggi e norme di riferimento

SE AREA VINCOLATA DAL DLGS 42/04 PRIMA DELL’AUTORIZZAZIONE AMMINISTRATIVA DEVE ESSERE RICHIESTA L’AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

Responsabile del procedimento

P.I. Andrea Bartalini

 

MODELLI

Clicca qui e scarica il modello: Modello Richiesta Autorizzazione Paesaggistica ordinaria

Clicca qui e scarica il modello: Modello Richiesta Autorizzazione Paesaggistica semplificata + Allegato D


 

 Oggetto della prestazione: AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

Responsabile del Procedimento:  Arch. Ombretta Santi

Referenti Ufficio: 

  • Arch. Ombretta Santi - Tel. 050 859640 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Geom. Anita Giannarelli - Tel. 050 859639 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Modalità di richiesta:

Presentazione istanza sull'apposita modulistica, da inviare per posta, per PEC, o direttamente all'Ufficio Relazioni Con il Pubblico (URP) in Via XX Settembre n°9 - Vecchiano 

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente: Proprietario - avente titolo sulla proprietà

Ritito: presso Ufficio Urbanistica  in Via G.B. Barsuglia 182 - Vecchiano oppure presso  l'Ufficio Relazioni Con il Pubblico (URP) in Via XX Settembre n°9 - Vecchiano

Leggi e norme di riferimento: D.Lgs 42/2004 e ss.mm.ii. - DPR 31/2017 (procedura semplificata)

 

Documentazione da presentare:

Documentazione indicata nella modulistica (comprensiva di Relazione Paesaggistica

DIRITTI DI SEGRETERIA:

  •  € 120,00 per n°1 Unità immobiliare
  •  € 200,00 da n°2 a n°4 Unità immobiliari
  •  € 280,00 oltre n°4 Unità immobiliari

I diritti potranno essere versati direttamente all'URP del Comune al momento della presentazione, oppure tramite c/c postale n. 135566  o  bonifico bancario - Codice IBAN: IT 89 B 08562 70910 000010812386

MARCHE DA BOLLO:

  • n° 2 marche da bollo da € 16,00, una sulla richiesta e una per il provvedimento finale da rilasciare;
  • n°1 marca da bollo da € 1,00 per ogni elaborato progettuale ( per doppia copia dei documenti, una per l'istante e una per l'ente )

Modalità di richiesta

ISTANZA SULL’APPOSITA MODULISTICA DA INVIARE PER POSTA E/0 PRESENTARE DIRETTAMENTE ALL’UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO (URP)

Tempi:

La richiesta ed il successivo rilascio dell’autorizzazione paesaggistica possono avvenire:

  • secondo il Procedimento Ordinario normato dall’art. 146 del DLgs 42/2004;
 
  • secondo il Procedimento Semplificato normato dall'art. 11 del DPR 31/2017 (per interventi di lieve entità)

 

Cos'è l'autorizzazione paesaggistica

L'autorizzazione paesaggistica è regolamentata dall'art. 146 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (DLgs 42/2004), dove si stabilisce che i proprietari, possessori o detentori a qualsiasi titolo di immobili o aree di interesse paesaggistico, tutelati dalla legge, non possono distruggerli né introdurre modificazioni che rechino pregiudizio ai valori paesaggistici oggetto della protezione (art. 146, c. 1).
Nel caso di interventi in aree soggette a tutela paesaggistica sussiste l'obbligo di sottoporre all'ente competente i progetti delle opere da eseguire affinché ne sia accertata la compatibilità paesaggistica e sia rilasciata l'autorizzazione. L'interlocutore del soggetto proponente in materia di paesaggio è il Comune, a cui fa capo il rilascio dell'autorizzazione paesaggistica.

A chi si presenta

I soggetti proponenti, di cui all'art. 146 c.1 del Codice, hanno l'obbligo di presentare all'Amministrazione Comunale competente il progetto degli interventi che intendano intraprendere, corredato della prescritta documentazione, ed astenersi dall'avviare i lavori fino a quando non ne abbiano ottenuta l'autorizzazione (art. 146, c. 2).

Che cosa costituisce l'autorizzazione paesaggistica:

L'autorizzazione paesaggistica costituisce atto autonomo e presupposto rispetto al Permesso a Costruire o agli altri titoli legittimanti l'intervento urbanistico-edilizio. Fuori dai casi di cui all'art. 167, commi 4 e 5, l'autorizzazione non può essere rilasciata in sanatoria successivamente alla realizzazione, anche parziale degli interventi fatte salve le fattispecie concretatesi prima del 12 maggio 2006 (D.D. n. 498 del 04/04/2014).

Quali sono gli interventi di lieve entità per i quali è prevista una procedura di autorizzazione paesaggistica semplificata

L'art.11 del DPR 31/2017 ha stabilito procedure semplificate di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica per interventi di lieve entità in base a criteri di snellimento e concentrazione dei procedimenti.
L’elenco dei 42 interventi di “lieve entità” assoggettati a procedimento semplificato di autorizzazione paesaggistica è riportato nell’Allegato "B" del DPR 31/2017.

Qual'è il periodo di efficacia dell'autorizzazione

L'autorizzazione paesaggistica rilasciata è efficace per un periodo di cinque anni, scaduto il quale l'esecuzione dei lavori deve essere sottoposta a nuova autorizzazione (art. 146, c. 4 così come modificato dal DL 70/2011). Qualora i lavori siano iniziati nel corso del quinquennio di efficacia dell'autorizzazione, possono essere conclusi entro e non oltre l'anno successivo la scadenza del quinquennio medesimo (art. 146, c. 4 così come modificato dalla Legge 12/2013). Il termine di efficacia dell'autorizzazione decorre dal giorno in cui acquista efficacia il titolo edilizio eventualmente necessario per la realizzazione dell'intervento, a meno che il ritardo in ordine al rilascio ed alla conseguente efficacia di quest'ultimo non sia dipeso da circostanze imputabili all'interessato (art. 146, c. 4 così come modificato dalla Legge 106/2014).

Quali sono gli interventi per i quali NON è richiesta l’autorizzazione paesaggistica:

- L'art. 149 del D.Lgs.42/2004 elenca gli interventi per i quali non è richiesto il rilascio dell'autorizzazione paesaggistica, quali:

a) interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, di consolidamento statico e di restauro conservativo che non alterino lo stato dei luoghi e l'aspetto esteriore degli edifici;
b) interventi inerenti l'esercizio dell'attività agro-silvo-pastorale che non comportino alterazione permanente dello stato dei luoghi con costruzioni edilizie ed altre opere civili e sempre che si tratti di attività ed opere che non alterino l'assetto idrogeologico del territorio;
c) il taglio colturale, la forestazione, la riforestazione, le opere di bonifica, antincendio e di conservazione da eseguirsi nei boschi e nelle foreste indicati dall'articolo 142, c. 1, lett. g), purché previsti ed autorizzati in base alla normativa in materia.

- Non sono, altresì, soggetti al rilascio di autorizzazione paesaggistica gli interventi e le opere indicate nell'allegato "A" del DPR 31/2017, nonchè quelli indicati all'art. 4 del medesimo decreto.

 La Commissione per il Paesaggio

La Commissione per il paesaggio è prevista dall'art. 148 del DLgs 42/2004 e dall’art. 153 della LRT 65/2014 ed esprime parere obbligatorio ai fine del rilascio dell’Autorizzazione Paesaggistica nelle aree interessate dal vincolo ai sensi della parte III° del DLgs 42/2004.
Il compito principale della Commissione è fornire pareri relativamente alla conformità degli interventi edilizi (da eseguire o in sanatoria) nelle aree interessate dal vincolo sotto il profilo compositivo, storico, ambientale e secondo le indicazioni del Piano di Indirizzo Territoriale con valenza di Piano Paesaggistico.
La Commissione è composta da tre membri esterni all'Amministrazione Comunale, nominati con deliberazione della Giunta Comunale.
I membri della Commissione per il paesaggio restano in carica per 5 (cinque) anni a decorrere dalla esecutività o immediata eseguibilità della deliberazione che li nomina - fatte salve successive disposizioni e/o specificazioni da operarsi in sede di aggiornamento delle disposizioni regolamentari in merito - e possono essere nominati una sola volta nello stesso Comune.

Membri della Commissione per il Paesaggio:

I membri della Commissione per il Paesaggio del Comune di Vecchiano, nominati con deliberazione della Giunta Comunale n. 108 del 21/08/2015 per il quinquennio 2015/2020, sono:

- Prof. Dott. Agr. Enrico Bonari
- Dott. Geol. Giuseppe Turrini
- Dott. Arch. Michela Sodini

Fonti normative

 

  • PIT della Regione Toscana a valenza paesaggistica

 

Oggetto della prestazione

Aggiornamento biennale della graduatoria generale per l'assegnazione delle case popolari

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

Residenza o esercizio di attività lavorativa nel Comune di Vecchiano. Non disponibilità di alloggi propri. Reddito del nucleo entro i limiti stabiliti dal Consiglio regionale. (Per la definizione analitica dei requisiti consultare il bando)

Modalità di richiesta

Le domande potranno essere presentate presumibilmente nei mesi di dicembre 2013 e gennaio 2014. Orario di apertura: dal Lunedì al Sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30. E' possibile compilare la domanda con l'assistenza del personale dell'ufficio fissando un appuntamento.

Modalità e tempi di erogazione del servizio

La graduatoria, coi tempi e le procedure stabiliti dal Bando, sarà approvata definitivamente entro la prossima estate. La graduatoria sarà formata sulla base di quella vigente, integrata con le nuove domande e con i punteggi ricalcolati di chi, già inserito, ha fatto valere nuove situazioni.

Documentazione da presentare

I fatti e le condizioni personali e familiari che danno diritto al punteggio sono in parte autocertificabili. E' tuttavia opportuno portare con sé la dichiarazione dei redditi dei componenti il nucleo familiare. Devono invece essere documentate con documenti originali l'eventuale invalidità di componenti il nucleo familiare, l'eventuale condizione di antigienicità del proprio alloggio e l'eventuale emissione di sentenza esecutiva di sfratto.

Leggi e norme di riferimento

L.R. n. 96 del 20/12/1996

Responsabile del procedimento

Dott. Adolfo Del Soldato

 

Oggetto della prestazione

Bando per erogazione di contributi finalizzati al rinnovo del parco caldaie del territorio Provinciale.

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

E' necessario essere proprietari o disporre a qualunque titolo di un immobile provvisto di impianto termico singolo situato sulla Provincia di Pisa (eccetto il Comune di Pisa).In caso si sia già proceduto alla sostituzione della caldaia, fattura delle spese sostenute, regolarmente quietanzate, emesse non prima del 12/01/2006.

Modalità di richiesta

Le Domande devono essere inviate in busta chiusa per posta raccomandata con avviso di ricevimento a Provincia di Pisa, Dipartimento del Territorio, Servizio Sviluppo sostenibile ed Energia, P.zza V. Emanuele II n. 14 - 56126 Pisa.

Documentazione da presentare

Alla Domanda deve essere allegata la seguente documentazione: - fotocopia del documento di validità del richiedente; - fotocopia del tesserino del Codice Fiscale del richiedente; - per i richiedenti proprietari dell'immobile allegare inoltre l'autocertificazione della proprietà dell'immobile riportante data e numero di registrazione dell'atto di provenienza; - per i richiedenti occupanti dell'immobile allegare inoltre l'autocertificazione in merito al titolo di occupazione dell'immobile riportante data, numero di registrazione del contratto e i dati anagrafici del proprietario dell'immobile; - fotocopia delle fatture delle spese sostenute emesse non prima del 12/01/2006.

Eventuali note per l'utente

Il contributo a fondo perduto sarà pari al 30% dell'investimento sostenuto (IVA inclusa) fino ad un massimo di € 500,00.

Leggi e norme di riferimento

Bando pubblicato dalla Provincia di Pisa approvato con determinazione del dirigente n. 2918 del 5/06/2007.

 

 MODELLO

Clicca qui e scarica il modello: MODELLO PER RICHIESTA CDU

 


 Oggetto della prestazione: CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA (CDU)

Dirigente: Dott.ssa Paola Angeli

Responsabile del Procedimento:  Arch. Ombretta Santi

Referenti Ufficio: 

  • Arch. Ombretta Santi - Tel. 050 859640 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Geom. Anita Giannarelli - Tel. 050 859639 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Modalità di presentazione della richiesta:

Presentazione istanza con compilazione dell'apposita modulistica: clicca su MODELLO PER RICHIESTA CDU

Documentazione da allegare alla richiesta

- Copia estratto mappa catastale con indicate le particelle

- Ricevuta versamento diritti di segreteria

 

Modalità di trasmissione:

  • per posta all'indirizzo Via G.B. Barsuglia n.182 - 56019 Vecchiano (PI),
  • per PEC  all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • direttamente all'Ufficio Relazioni Con il Pubblico (URP) in Via XX Settembre n°9 - Vecchiano 

Ritito:

 presso l'Ufficio Relazioni Con il Pubblico (URP) in Via XX Settembre n°9 - Vecchiano. 

NOTA: nel caso di richiesta dell'istante, il CDU potrà essere spedito per posta. In questo caso alla stessa richiesta dovrà essere allegata busta pre-affrancata e/o aggiungere ai diritti di segretaria il costo di una Raccomandata A.R.

Modalità e tempi di erogazione del servizio:

NEI TERMINI PREVISTI DALLA LEGGE 241/90: entro 30 giorni

Diritti e Bolli

Marche da bolli

  • per CDU ORDINARIO uso compravendita o altro: n° 2 marche da bollo da  € 16,00,  una sulla domanda ed una per il Certificato da rilasciarsi; 
  • per CDU uso successione: n° 1 marca da bollo da  € 16,00 sulla richiesta. Il Certificato rilasciato è esente da apposizione di marca da bollo 

Diritti di segreteria

€ 60,00  fino a n° 5 PARTICELLE CATASTALI ; € 10,00 aggiuntive per OGNI ALTRA PARTICELLA fino a un massimo di n° 12 particelle per richiesta

da versarsi:

a) presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico

b) sul c/c postale 135566 intestato alla Tesoreria del Comune di Vecchiano indicando la causale del versamento

c) con bonifico bancario - Codice IBAN: IT 89 B 08562 70910 000010812386

NOTA: per i certificati di Destinazione Urbanistica, inclusi quelli per USO SUCCESSIONE, occorre il versamento dei diritti di segreteria 

Leggi e norme di riferimento

D.P.R.  380/2001 -  L.R. 65/2014 - REGOLAMENTO EDILIZIO, NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

 

 

Referenti

Antichi Geom. Giuseppe

Oggetto della prestazione

Certificazione idoneità alloggio per cittadini stranieri.

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

Il certificato di idoneità alloggiativa è il documento richiesto dalla legge per attestare che l’abitazione in cui alloggia una persona immigrata in Italia è idonea ad ospitare il richiedente e i suoi familiari. Il certificato può essere utilizzato da tutti i cittadini non appartenenti all’Unione Europea che vogliano ottenere il nulla-osta al ricongiungimento del nucleo familiare, oppure presentare richiesta per la carta di soggiorno, o sottoscrivere con il proprio datore di lavoro il contratto di soggiorno. L’Istanza per il rilascio del certificato può essere richiesta: -dal proprietario dell’alloggio. -dal conduttore del relativo contratto di locazione. -dal soggetto che è residente o domiciliato o ospite nell’immobile.

Modalità di richiesta

Istanza sull’apposita modulistica predisposta da questo ente, da recapitare a mezzo posta e/o direttamente all’U.r.p.

Modalità e tempi di erogazione del servizio

Entro 30 giorni dal ricevimento dell’istanza.

Documentazione da presentare

MARCA DA BOLLO DA € 14,62 DA APPORRE SUL CERTIFICATO AL MOMENTO DEL RITIRO.

Contributi a carico dell'utente

€ 20,00 diritti di segreteria.

Leggi e norme di riferimento

D.lgs.286/98 – L.r.t. 96/96 – L.241/90 - D.M. 5/7/1975

Responsabile del procedimento

P.I. Andrea Bartalini

 

Referenti

P.I. Bartalini Andrea
Ing. Daniela Bigongiali

Oggetto della prestazione

Comunicazione fine lavori pratiche SCIA e Permessi di Costruire, con eventuali allegati riportanti lo stato finale delle opere

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

U.O. Lavori Pubblici, Comando Polizia Municipale, U.O. Patrimonio

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

Proprietario, tecnico incaricato, ditta esecutrice delle opere, persona delegata dalla proprietà

Modalità di richiesta

Modulo prestampato

Modalità e tempi di erogazione del servizio

Contestuale al deposito della comunicazione.
Entro 30gg qualora alla comunicazione siano allegati i documenti attestanti lo stato finale delle opere, diverso da quello di cui al titolo abilitativo

Documentazione da presentare

Quella prevista nella modulistica e prevista dalla normativa vigente

Contributi a carico dell'utente

Gratuito se semplice comunicazione fine lavori.
Euro 50,00 diritti segreteria, qualora con la comunicazione si attesti lo stato finale delle opere.

Eventuali note per l'utente

Attenersi a quanto disposto nella modulistica

Leggi e norme di riferimento

L.R. 65/2014 ,Regolamento Urbanistico, Regolamento Ediizio unificato, norme specifiche in materia edilizia (linee vita, risparmio energetico, impiantistica ecc.)

Responsabile del procedimento

P.I. Andrea Bartalini

 

Referenti

ISTRUTTORE DIRETTIVIO P.I. ANDREA BARTALINI

Oggetto della prestazione

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI AI SENSI L.R. 65/2014

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

UFFICIO RELAZIONE CON IL PUBBLICO, COMANDO POLIZIA MUNICIPALE , UFFICIO LAVORI PUBBLICI, UFFICIO S.U.A.P.

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

PROPRIETARIO - AVENTE TITOLO

Modalità di richiesta

ISTANZA SULL'APPOSITA MODULISTICA DA INVIARE PER POSTA E/O DA PRESENTARE DIRETTAMENTE ALL'UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO (URP)

Modalità e tempi di erogazione del servizio

I LAVORI POSSONO ESSERE ESEGUITI CONTESTUALMENTE ALLA PRESENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE

Documentazione da presentare

QUELLA INDICATA NELLA MODULISTICA

Contributi a carico dell'utente

L'ISTANZA E' SOGGETTA AL PAGAMENTO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA PARI AD € 30,00

Eventuali note per l'utente

ALLA COMUNICAZIONE DEVONO ESSERE ALLEGATI I PARERI DEGLI ENTI, INTERESSATI DALL'INTERVENTO

Leggi e norme di riferimento

L.R. 65/2014, REGOLAMENTO EDILIZIO UNIFICATO, NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO URBANISTICO., EVENTUALE NORMATIVA SPECIFICA IN BASE ALLA TIPOLOGIA D'INTERVENTO

Responsabile del procedimento

P.I. Andrea Bartalini

 

Oggetto della prestazione

Erogazione dei contributi previsti dalla legge 431 del 1998 a favore delle famiglie che abitano in affitto e si trovano in condizioni economiche di maggior disagio

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

Ufficio URP per la ricezione delle domande

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

Residenza nel Comune di Vecchiano. Contratto di affitto regolarmente registrato. Situazione economica quale risulta dall'ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) nei limiti indicati dal bando. Possesso degli altri requisiti previsti dalla legge regionale per l'inserimento nelle graduatorie delle case popolari

Modalità di richiesta

Domanda da presentare all'URP dal 22 Giugno 2017 al 22 Luglio 2017. Allegato obbligatorio l'attestazione ISEE che deve essere ottenuta presso un qualunque patronato.

Modalità e tempi di erogazione del servizio

La graduatoria sarà compilata entro il 31 Luglio 2017. Nei 15 giorni successivi saranno esaminati i ricorsi in opposizione e quindi pubblicata la graduatoria definitiva. Le ricevute di tutti i canoni mensili dovranno essere prodotte nel mese di dicembre I contributi saranno liquidati nei primi mesi del 2018 dopo che la Regione Toscana avrà trasferito le risorse assegnate al Comune di Vecchiano

Documentazione da presentare

Dichiarazione ISEE Ricevute degli ultimi due mesi del canone di affitto

Leggi e norme di riferimento

Legge 431/98. Delibera Giunta Regionale Toscana n. 414 del 10 Maggio 2016

Responsabile del procedimento

Dott. Adolfo Del Soldato

Referenti

ISTRUTTORE DIRETTIVO P.I. ANDREA BARTALINI

Oggetto della prestazione

COMUNICAZIONE OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO PER LA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO, COMANDO VIGILI URBANI, UFFICIO LAVORI PUBBLICI

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

PROPRIETARIO - AVENTE TITOLO

Modalità di richiesta

ISTANZA SULL’APPOSITA MODULISTICA DA INVIARE PER POSTA E/O PRESENTARE DIRETTAMENTE ALL’UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO (URP)

Modalità e tempi di erogazione del servizio

CON LA PRESENTAZIONE DELLA MANUTENZIONE ORDINARIA GLI INTERVENTI PREVISTI POSSONO ESSERE ESEGUITI

Documentazione da presentare

DOCUMENTAZIONE INDICATA NELLA MODULISTICA

Contributi a carico dell'utente

PAGAMENTO DELL’IMPORTO PER L’OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO SE INTERESSATO DALL'INTERVENTO

Eventuali note per l'utente

SE AREA VINCOLATA DALL’ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI, LA COMUNICAZIONE DEVE ESSERE INOLTRATA ANCHE AL SUDDETTO ENTE

Leggi e norme di riferimento

L.R. 3/01/2005 N° 1, REGOLAMENTO EDILIZIO UNIFICATO, NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO URBANISTICO, EVENTUALE NORMATIVA SPECIFICA IN BASE ALLA TIPOLOGIA DELL’INTERVENTO RICHIESTO

Responsabile del procedimento

P.I. Andrea Bartalini

 

Referenti

ISTRUTTORE DIRETTIVO P.I. ANDREA BARTALINI

Oggetto della prestazione

PERMESSO DI COSTRUIRE

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

UFFICIO RELAZIONE CON IL PUBBLICO PER LA CONSEGNA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE, COMANDO VIGILI URBANI, UFFICIO LAVORI PUBBLICI

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

PROPRIETARIO - AVENTE TITOLO

Modalità di richiesta

ISTANZA SULL’APPOSITA MODULISTICA DA INVIARE PER POSTA E/O PRESENTARE DIRETTAMENTE ALL’U.R.P.

Modalità e tempi di erogazione del servizio

NEI TERMINI PREVISTI DALLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO L.R. 01/2005

Documentazione da presentare

DOCUMENTAZIONE INDICATA NELLA MODULISTICA E SUL REGOLAMENTO EDILIZIO VIGENTE

Contributi a carico dell'utente

DIRITTI DI SEGRETERIA (€ 200,00 1° U.I., ulteriore U.I. € 100,00 FINO A MAX. € 500,00), 2 MARCHE DA BOLLO DA € 16,00, UNA SULLA DOMANDA E UNA DA APPORRE SUL PERMESSO DI COSTRUIRE, MARCHE DA BOLLO DA € 1,00 DA PORRE SU N° 2 COPIE DI OGNI ELABORATO GRAFICO. ONERI DI URBANIZZAZIONE E COSTO DI COSTRUZIONE (SE DOVUTI)

Eventuali note per l'utente

SE AREA VINCOLATA DAL DLGS 42/04 PRIMA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE DEVE ESSERE RICHIESTA L’AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA AI SENSI DEL DLGS 42/04

Leggi e norme di riferimento

L.R. 3/01/2005 N° 1, REGOLAMENTO EDILIZIO UNIFICATO, NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO URBANISTICO., EVENTUALE NORMATIVA SPECIFICA A SECONDO DELL’INTERVENTO RICHIESTO

Responsabile del procedimento

P.I. Andrea Bartalini

 

Referenti

ISTRUTTORE DIRETTIVO P.I. ANDREA BARTALINI

Oggetto della prestazione

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA)

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

UFFICIO RELAZIONE CON IL PUBBLICO PER IL DEPOSITO DELLA SCIA, COMANDO VIGILI URBANI, UFFICIO LAVORI PUBBLICI, UFFICIO S.U.A.P.

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

PROPRIETARIO – AVENTE TITOLO

Modalità di richiesta

ISTANZA SULL’APPOSITA MODULISTICA DA INVIARE PER POSTA E/O PRESENTARE DIRETTAMENTE ALL’UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO (URP)

Modalità e tempi di erogazione del servizio

I LAVORI POSSONO ESSERE ESEGUITI CONTESTUALMENTE ALLA PRESENTAZIONE DELLA SCIA. LA SCIA E' INEFFICACE QUALORA SIA PRESENTATA IN ASSENZA DEGLI ATTI DI CUI AL COMMA 2, LETTERA D) ART. 84 L.R. 01/2005 E IN ASSENZA DI D.U.R.C.. QUALORA ENTRO TRENTA GIORNI DALLA PRESENTAZIONE SIA RISCONTRATA L'ASSENZA DI UNO PIU' ATTI DI CUI AL COMMA 2 SUDDETTO, VIENE NOTIFICATO AL PROPONENTE, AL PROGETTISTA O AL DIRETTORE DEI LAVORI, IL DIVIETO DI PROSEGUIRE L'INTERVENTO E L'ORDINE DI RIPRISTINO DELLE PARTI POSTE IN ESSERE E/O RICHIESTA LA REGOLARIZZARE LA SCIA ASSEGNANDOLI UN TERMINE CONGRUO.

Documentazione da presentare

DOCUMENTAZIONE INDICATA NELLA MODULISTICA ED ALL'ART. 84 DELLA L.R. 01/2005

Contributi a carico dell'utente

DIRITTI DI SEGRETERIA ( 1° U.I 100 €, ULTERIORE U.I. € 50,00 FINO A MAX € 300,00), ONERI DI URBANIZZAZIONE E COSTO DI COSTRUZIONE (SE DOVUTI)

Eventuali note per l'utente

OGNI PARERE, NULLA OSTA O ATTO DI ASSENSO COMUNQUE DENOMINATO NECESSARIO PER POTER ESEGUIRE I LAVORI, IVI COMPRESI QUELLI RELATIVI A VINCOLI AMBIENTALI, PAESAGGISTICI O CULTURALI PRESENTI, DEVE ESSERE ACQUISITO PREVENTIVAMENTE E TRASMESSO ALLEGATO ALLA SCIA.

Leggi e norme di riferimento

L.R. 3/01/2005 N° 1, REGOLAMENTO EDILIZIO UNIFICATO, NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO URBANISTICO, EVENTUALE NORMATIVA SPECIFICA A SECONDO DELL’INTERVENTO RICHIESTO

Responsabile del procedimento

P.I. Andrea Bartalini

 

Condividi questo articolo