Ricorsi ai verbali del Codice della Strada

Referenti

Dott.ssa Francesca Vietri

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

Prefettura di Pisa, Ufficio del Giudice di Pace di Pisa 

Modalità di richiesta

Ricorsi avverso sanzioni al Codice della Strada

Esistono due modalità per poter effettuare il ricorso avverso le sanzioni amministrative emesse per violazioni alle norme sulla circolazione stradale:

1) Ricorso al Prefetto di Pisa: esente da imposta di bollo, indirizzato: "Al Prefetto di Pisa tramite il Comando di Polizia Municipale di Vecchiano", trasmesso per posta raccomandta o P.E.C., oppure depositato all'U.R.P. di questo Comune. Tale ricorso può essere presentato anche direttamente alla Prefettura di Pisa, la quale lo dovrà inviare a questo Comando per la sua preliminare istruttoria; in questo caso si ha un allungamento dei tempi per la risposta. In entrambi i casi il termine tassativo per la sua presentazione è quello di 60 giorni dalla contestazione o notificazione del verbale.

2) Ricorso al Giudice di Pace: Il ricorso, esente da imposta di bollo ed esperibile senza l’obbligo dell’assistenza di un legale, va presentato direttamente o mediante lettera raccomandata, all’Ufficio del Giudice di Pace di Pisa, via Palestro 39. entro il termine tassativo di 30 giorni dalla contestazione o notificazione. Il Giudice fisserà l’udienza di comparizione perché si instauri il contradditorio tra le parti e quindi si possa addivenire alla decisione sul ricorso.

Documentazione da presentare

Memoria illustrante i motivi del ricorso, copia del verbale impugnato

Leggi e norme di riferimento

Dlgs. n°285/1992 articoli 203, 204 e 204 bis (Codice della Strada); Legge n°689/1981 (procedimento sanzionatorio amministrativo).

Responsabile del procedimento

Marcello Dott. Carrara

 

Condividi questo articolo