CORONAVIRUS ITALIA 3 BREAKING

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI AL 28 MARZO 2020

E’ entrato in vigore il 26 marzo il nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che prevede, tra le altre cose, l’inasprimento delle sanzioni per coloro che violano le misure governative messe a punto per contrastare la diffusione del Covid19

Il nuovo DPCM del 25 marzo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, qui il link:  https://www.gazzettaufficiale.it/…/id/2020/03/25/20G00035/sg

Ricordiamo che tra le misure previste figurano novità per:

IMPRESE: Alle imprese che non erano state sospese dal DPCM 22 marzo 2020 e che, per effetto del presente decreto, dovranno sospendere la propria attività, sarà consentita la possibilità di ultimare le attività necessarie alla sospensione, inclusa la spedizione della merce in giacenza, fino alla data del 28 marzo 2020.

SANZIONI: Per quanto riguarda le sanzioni sottolineiamo che il mancato rispetto delle misure di contenimento è punito con la
sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 a 3.000 euro e che se il mancato rispetto delle predette misure avviene mediante l’utilizzo di un veicolo le
sanzioni vengono aumentate fino a un terzo.

Sono previste inoltre delle sanzioni accessorie per locali e attività che violino le disposizioni.

Consigliamo la lettura del decreto per avere una panoramica chiara di tutte le novità previste dal DPCM:
 https://www.gazzettaufficiale.it/…/id/2020/03/25/20G00035/sg

Qui è disponibile il nuovo MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE per gli spostamenti 

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI AL 23 MARZO 2020

Un sintetico quadro delle novità dell'ultimo decreto, firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte il 22 marzo 2020.
Per quel che riguarda le attività commerciali sospese e quelle aperte con il decreto dell'11 marzo resta tutto in vigore compresa la possibilità (con le dovute misure di sicurezza) della consegna a domicilio per le attività di ristorazione.
Dal 23 marzo al 3 aprile:

- sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1 (vedi alla fine dell'elenco)
Le attività produttive che sarebbero sospese possono comunque proseguire se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile;

- sono sempre consentite anche le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all’allegato 1, in questo caso va fatta comunicazione al Prefetto della provincia ove è ubicata l’attività produttiva;

- le imprese le cui attività sono sospese completano le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza;

.- le attività professionali non sono sospese e restano in vigore le raccomandazioni del Dpcm 11 marzo 2020. (massimo utilizzo di modalità di lavoro agile, ferie, congedi retribuiti, protocolli di sicurezza anti-contagio, distanza interpersonale di un metro, strumenti di protezione individuale, operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro);

-  per le attività commerciali resta fermo quanto disposto dal dpcm 11 marzo 2020 e dall’ordinanza del ministro della Salute del 20 marzo 2020;

.- è vietato a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati dal comune in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute;

-  sempre consentita l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonché di prodotti agricoli e alimentari;

. - sono consentite le attività degli impianti a ciclo produttivo continuo, previa comunicazione al Prefetto della provincia dove insiste l’attività produttiva, dalla cui interruzione derivi un grave pregiudizio all'impianto stesso o un pericolo di incidente;

.- i termini per le misure previste dal DPCM 11 marzo 2020 e dall'Ordinanza del Ministro della Salute del 20 marzo 2020 sono prorogati al 3 aprile

Qui è possibile scaricare l'allegato al DPCM del 22 marzo che evidenzia le attività che rimangono aperte, con il relativo codice ATECO clicca qui

Qui invece il DPCM integrale: http://www.governo.it/…/coronavirus-firmato-il-dpcm-2…/14363

Nella giormata di domenica 22 marzo è stata emanata anche un'ordinanza dal Ministero della Salute di concerto con il Ministero dell'Interno che dispone il DIVIETO DI TRASFERIMENTO O SPOSTAMENTO IN COMUNE DIVERSO DAL PROPRIO SALVO COMPROVATI MOTIVI DI LAVORO, ASSOLUTA URGENZA O SALUTE, a partire dal 22 marzo stesso.

Qui il testo in PDF

In base al divieto di trasferimento o spostamento in Comune diverso dal proprio, è qui disponibile il NUOVO MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE  da compilare per gli spostamenti.

 

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI AL 21 MARZO 2020

ATTIVITA' COMMERCALI DI PRIMA NECESSITA' CHE CONSEGNANO A DOMICILIO: MODULO PER LE ATTIVIT'A CHE EFFETTUANO IL SERVIZIO PER LA PRIMA VOLTA. Riceviamo da Confesercenti Toscana Nord  e pubblichiamo la nota:

La consegna a domicilio per le attività di somministrazione sta diventando una possibilità di lavoro dopo la chiusura totale imposta dall’ultimo decreto del presidente del consiglio.

Vi alleghiamo (clicca qui) un documento da compilare e portare in auto durante la consegna a domicilio, insieme ovviamente all’autocertificazione che comprova la vostra uscita per lavoro. Il documento deve essere corredato anche da copia dell’ultimo decreto e dalle 10 norme comportamentali per eliminare il rischio contagio. Serve per coloro che non hai mai svolto questo servizio e non si affidano alle tradizionali piattaforme per le consegne.

Qui il link completo della notizia: http://www.confesercentitoscananord.it/it/news/dettaglio/article/consegna-a-domicilio-per-ristoranti-e-pizzerie-ecco-come-fare/.

Scarica il MODULO

Coloro che hanno necessità di dettagli possono inviare una mail all'Assessora alle Attività Produttive Lara Biondi (email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o un messaggio privato a alla pagina Fb del Comune di Vecchiano con nome e cognome https://www.facebook.com/comune.vecchiano.pisa/

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI AL 20 MARZO 2020

Il Sindaco Massimiliano Angori ha firmato oggi 20 marzo un'ordinanza con ulteriori misure per contenere il contagio da Covid19: le misure sono valide dal 21 marzo al 3 aprile: qui il testo completo.

Nella serata di venerdì 20 marzo anche il Ministero della Salute ha emesso una  nuova ordinanza con disposizioni valide fino al 25 marzo (qui il testo completo) che prevede: 

a) è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;

b) non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;

c) sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con
esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti,
con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;

d) nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

 

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI AL 18 MARZO 2020

1) Compra vicino a casa, non spostarti anche per la spesa: #RestiamoaCasa

VECCHIANO, NODICA, MIGLIARINO, AVANE E FILETTOLE: in ciascuna frazione ci sono negozi di vicinato di generi alimentari e prima necessità pronti a rispondere a ogni tua esigenza: il tuo negozio di fiducia è vicino a casa, ed è con te anche in questi giorni. Per conoscere il negozio più vicino a te, in base alle tue necessità, inviaci un messaggio privato con nome, cognome e indirizzo sulla pagina Fb del Comune di Vecchiano (https://www.facebook.com/comune.vecchiano.pisa/)

Stiamo raccogliendo tutte le informazioni, frazione per frazione, per facilitare la tua spesa.

2) E' attivo l’ 800 55 60 60, il numero verde istituito dalla Regione Toscana per domande o dubbi sul proprio stato di salute, e garantire rapida risposta a chi ha bisogno di aiuto immediato.

3) Alcuni dettagli sul decreto legge Cura Italia, a sostegno di cittadini, imprese e lavoratori (qui trovi tutto il Vademecum in Pdf)

 

COVID-19, MISURE STRAORDINARIE PER LA TUTELA DELLA SALUTE E IL SOSTEGNO ALL’ECONOMIA

Misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19 (decreto-legge)


Le misure contenute nel decreto, sono suddivise in 5 Titoli e 127 articoli:

Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale.
Misure a sostegno del lavoro (più di 10 miliardi a sostegno dei lavoratori e del reddito)
Misure a sostegno della liquidità attraverso il sistema bancario
Misure fiscali a sostegno della liquidità delle famiglie e delle imprese
Ulteriori disposizioni

Qui un'ulteriore sintesi punto per punto: CLICCA QUI

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI AL 17 MARZO 2020  

Riassunte di seguito le novità odierne.

A) Cambia da oggi 17 marzo il modello di autocertificazione (clicca qui), come comunicato dal Ministero dell'Interno, per gli spostamenti che ricordiamo devono essere SOLO:  1)motivi di estrema necessità ; 2) motivi lavorativi ;3) motivi sanitari 

C'è una quinta voce nel nuovo modello che si aggiunge alle quattro già preesistenti nell'autocertificazione: è necessaria per giustificare gli spostamenti. Ed è quello con cui da oggi in poi qualsiasi cittadino dovrà dichiarare di non essere soggetto agli obblighi previsti dalla quarantena per chi è stato trovato positivo al coronavirus o per chi è entrato in contatto con una persona contagiata

B) SPESA A DOMICILIO PER OVER 65ENNI E SOGGETTI FRAGILI: SERVIZIO A CURA DELLA CONSULTA DEL VOLONTARIATO IN COLLABORAZIONE COL COMUNE DI VECCHIANO

Nel volantino i dettagli (scarica il file)

spesa a domicilio rev 2 page 0001

C) Chiusura al pubblico dei Cimiteri Comunali su tutto il territorio:   nella prima mattinata di domenica 15 marzo il Sindaco Massimiliano Angori ha disposto anche la chiusura al pubblico dei #Cimiteri comunali: una decisione presa perché in questo periodo dobbiamo ridurre i contatti tra le persone e le relazioni sociali a ogni livello; i riti funebri si svolgono con un numero molto ristretto di persone. Gli addetti ai servizi cimiteriali sono comunque al lavoro per garantire le necessarie operazioni di sepoltura, e le attività di manutenzione e decoro delle strutture.

D) Chiuso l'accesso a Marina di Vecchiano durante i fine settimana: qui i dettagli, clicca qui 

E) Siamo in attesa del puntuale calendario di Geofor con gli orari e i giorni per la sanificazione delle strade; appena lo riceveremo lo diffonderemo

G) Decreto Cura Italia con misure di sostegno a famiglie, imprese e lavoratori: appena avremo il Decreto nella versione della Gazzetta Ufficiale, diffonderemo i dettagli. 

Per maggiori informazioni consulta la nota di sintesi del Governo

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI AL 12 MARZO 2020 - AGGIORNAMENTI DA GEOFOR

#GeoforInforma: Il CdA di Geofor in data odierna, a seguito delle nuove disposizioni di cui al DPCM del 11.03, ha deliberato i seguenti provvedimenti con decorrenza immediata e almeno fino alla data di scadenza ( 25 marzo 2020, salvo ulteriori proroghe o aggiornamenti):

CDR Centri di Raccolta: chiusura totale al pubblico fino alla data del 25.03.2020 definita nel DPCM del 11.03.20 salvo ulteriori proroghe e aggiornamenti; viene garantita la movimentazione e ritiro dei rifiuti finora conferiti e presenti, nonché la sorveglianza dei CdR con personale esterno per evitare danneggiamenti/scassi compreso CdR di Casciana Terme Lari capoluogo; suggeriamo alle AC che gestiscono in proprio i CDR ad adeguarsi in misura analoga

Consegna kit: vengono sospese le consegne dei materiali, e saranno garantite soltanto le consegne spot ESCLUSIVAMENTE ai nuovi utenti di cui si comunica l'iscrizione a ruolo;

Servizi ambientali:
· sarà erogata la raccolta porta a porta per il rifiuto di giornata senza lo svolgimento delle personalizzazioni per le utenze non domestiche (fatta eccezione per quelle GU di somministrazione di generi alimentari e di prima necessità indicate nel DPCM); potranno verificarsi, anche stante l'evolversi dell'attuale situazione, alcuni ritardi nei prelievi che cercheremo comunque di recuperare nel più breve tempo possibile
· viene garantito il ritiro dei sacchi gialli alle utenze particolari;
· viene garantito il servizio di raccolta degli urbani ed assimilati alle utenze quali ospedali, case di cura, carceri, RSA, enti ed uffici pubblici;
· viene garantito il servizio di rimozione rifiuti alle postazioni delle campane e dei contenitori stradali interrati e di superficie (assistenza piazzole);
· i servizi di spazzamento sono ridimensionati ed eseguiti solo in modalità manuale in aree specifiche, come a titolo esemplificativo ma non esaustivo i centri storici e le zone supermercati ed alimentari per quei comuni in cui già viene erogato il servizio;
· è garantito il servizio di ritiro e svuotamento press-container e scarrabili alle grandi utenze elencate nel DPCM;
· viene regolarmente svolto il servizio di pulizia mercati per i banchi ambulanti indicati nel DPCM;
· viene sospeso fino alla data definita dal DPCM – salvo eventuali proroghe - il servizio di raccolta rifiuti ingombranti;
 . viene sospeso fino alla data definita dal DPCM – salvo eventuali proroghe - il servizio di raccolta sfalci a domicilio.

SPORTELLO TARI ed ECOSPORTELLO
I punti di ascolto per i cittadini resteranno chiusi fino al 25 marzo. 

NUMERO VERDE: il call center sarà operativo dal lunedì al venerdì dalle ore 08:30 alle ore 17:00 mentre il sabato resterà chiuso (a partire da sabato 14/03/2020).
 Il numero verde è lo 800-959095 (da telefono fisso) o 0587 261880 (da cellulare). Si rammenta che, per facilità di utilizzo e di memorizzazione, il numero verde è il medesimo sia per la richiesta di servizi, sia per l'invio delle segnalazioni, sia per domande sulla bolletta (l'opzione sull'argomento la si sceglie sulla tastiera numerica, dopo la voce del risponditore automatico); si raccomanda possibilmente di chiamare solo se strettamente necessario, per evitare di intasare le linee telefoniche.

 

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI AL 12 MARZO 2020

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha annunciato nella serata di mercoledì 11 marzo, nel corso di una diretta televisiva, un nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri- DPCM che restringe ulteriormente le misure adottate per contrastare la diffusione del contagio da Covid19 nel nostro Paese.

In particolare viene disposta:

_ la chiusura di TUTTE LE ATTIVITA’ COMMERCIALI AL DETTAGLIO (tra cui: Parrucchieri; Barbieri; Estetisti; Pasticcerie; Gelaterie; Bar e Ristoranti, per i quali è prevista comunque la consegna a domicilio) su tutto il territorio nazionale.

Dal 12 marzo rimarranno aperti dunque SOLTANTO i servizi essenziali:

- Generi alimentari e supermercati, e generi di prima necessità
- Farmacie e parafarmacie
- Edicole e Tabacchi

Saranno garantite le attività di:

- Trasporto pubblico
- Poste
- Banche
- Servizi assicurativi

Gli uffici pubblici rimangono aperti con le relative prescrizioni di sicurezza, così come l’erogazione dei servizi essenziali. Anche la Pubblica Amministrazione è chiamata ad agevolare, laddove possibile, forme di lavoro agile per i propri dipendenti.

Le fabbriche e le aziende di servizi terziari dovranno tutelare i lavoratori con le adeguate misure di protezione prescritte dai precedenti decreti governativi; inoltre devono essere incentivati:

- l’utilizzo laddove possibile dello smart working
- la concessione delle ferie accumulate dal lavoratore
- l’utilizzo di congedi retribuiti
- la chiusura di quei reparti non essenziali.

È necessario limitare ogni spostamento se non strettamente necessario: i motivi di lavoro, di sostentamento e sanitari sono gli unici validi.

Qui è disponibile il DPCM dell'11 marzo 2020 con tutti i dettagli di cosa rimane aperto e cosa no: CLICCA QUI

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI AL 11 MARZO 2020

#GEOFOR INFORMA: MODIFICHE AI SERVIZI RELATIVI AI RIFIUTI IN SEGUITO ALL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Geofor informa che in queste ore e in questi giorni sta riorganizzando una parte dei servizi, nel pieno rispetto dei protocolli riguardanti il Coronavirus.

Tale riorganizzazione riguarda sia aspetti gestionali interni all'azienda, sia servizi o rapporti diretti con i cittadini utenti.

E' prevedibile un rallentamento nei servizi, con un possibile ritardo nella partenza di alcuni giri di raccolta e conseguente slittamento nel prelevamento dei materiali, per la qual cosa contiamo comunque sulla collaborazione e sulla pazienza di tutti. La priorità nell'espletamento dei servizi verrà concessa al porta a porta, nella piena consapevolezza di recuperare ciò che dovesse risultare inevaso nel tempo più veloce possibile.

Qui di seguito riportiamo i principali punti oggetto di specifica attenzione.


SPORTELLO TARI ed ECOSPORTELLO
I punti di ascolto per i cittadini, nei prossimi giorni, resteranno chiusi, ma rimarrà attivo il numero verde 800-959095 (da telefono fisso) o 0587 261880 (da cellulare). Si rammenta che, per facilità di utilizzo e di memorizzazione, il numero verde è il medesimo sia per la richiesta di servizi, sia per l'invio delle segnalazioni, sia per domande sulla bolletta (l'opzione sull'argomento la si sceglie sulla tastiera numerica, dopo la voce del risponditore automatico); si raccomanda possibilmente di chiamare solo se strettamente necessario, per evitare di intasare le linee telefoniche.


CONSEGNA KIT per il porta a porta viene sospeso fino a nuova comunicazione. I rifiuti, in deroga alle disposizioni in vigore, possono essere conferiti anche in molte delle buste biodegradabili che portiamo a casa quando facciamo la spesa.


CENTRI DI RACCOLTA
L'accesso ai centri di raccolta deve avvenire in modo regolamentato (un cittadino per volta) e non verranno pesati in ingresso i rifiuti conferiti, per accelerare le procedure di consegna del materiale.


IMPIANTO PESA
Anche per l'accesso alle pese (riguardante i trasportatori e gli addetti ai lavori), questo viene regolamentato, consentendo l'ingresso singolo, uno per volta, degli operatori.


SERVIZI SOSPESI
Una delle principali note di rilievo riguarda la prenotazione dei servizi domiciliari, che risulta sospesa così come i servizi domiciliari di ritiro ingombranti e di sfalci e potature
I servizi in questione previsti nella settimana 16-21 marzo non saranno effettuati, conseguentemente il call center contatterà tutti gli utenti che hanno la prenotazione per avvisarli della sospensione momentanea del servizio; per gli interventi prenotati nelle settimane successive valuteremo nei prossimi giorni le azioni da intraprendere.
La riattivazione dei servizi sarà in funzione dell’evolvere dell’emergenza Coronavirus.

Si stanno perfezionando ulteriori misure organizzative per un supporto a recupero delle attività non svolte, affinché vengano affrontate nel più breve tempo possibile.

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

Riportiamo di seguito un utile riassunto delle prescrizioni governative in vigore, elaborato da Anci Toscana (sacrica il file)

Volantino Coronavirus Vecchiano 0 1 page 0001 2

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI AL 10 MARZO 2020

In vigore da oggi 10 marzo il nuovo DPCM Governativo che estende a tutta l’Italia la zona rossa, per emergenza Covid19 (qui il testo completo)

Efficacia: le disposizioni producono effetto dalla data del 10 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020.

IN SINTESI:

Mobilità
Evitare ogni spostamento delle persone fisiche salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. (scarica il modello di autocertificazione)
Ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5°C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.
Divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione per i soggetti sottoposti a quarantena o risultati positivi al virus.


Attività sportive
Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.
Sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), culturali, sociali e ricreativi.


Lavoro
Si raccomanda ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere, durante il periodo di efficacia del presente decreto, la fruizione da parte di lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e ferie.
Sono adottate in tutti i casi possibili modalità di collegamento da remoto nello svolgimento di riunioni.
Sono sospesi i congedi ordinari del personale sanitario e tecnico.


Manifestazioni, eventi, tempo libero e luoghi di culto
Sono sospese tutte le manifestazioni organizzate nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico.
Sono sospese le cerimonie civili e religiose, comprese quelle funebri.
Sono chiusi i musei e gli istituti culturali.


Istruzione e formazione
Sono sospesi fino al prossimo 3 aprile le attività dei nidi, i servizi educativi per l’infanzia e le attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado e di formazione superiore, comprese le Università, i corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani e i corsi e attività formative svolte da altri enti pubblici e da soggetti privati.
Resta ferma la possibilità di svolgere attività formativa a distanza.
Sono sospese le procedure concorsuali pubbliche e private e gli esami di idoneità presso gli uffici della motorizzazione civile.


Attività commerciali e di ristorazione
Sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle ore 6 alle ore 18 con obbligo, a carico del gestore, di garantire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
Sono consentite tutte le altre attività commerciali a condizione che il gestore garantisca un accesso con modalità contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone.
Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati. La chiusura non è disposta per farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari.

Di seguito alcune indicazioni riassuntive; più in basso delle slide con dei comportamenti da adottare

10 DOMANDE E 10 RISPOSTE

0002

 

Slides esemplificative, con indicazioni in vigore FINO AL 3 APRILE 2020 (salvo diverse indicazioni)

 

ATTIVITA' SOCIALI SOSPESE : CLICCA QUI

ATTIVITA' COMMERCIALI CONSENTITECLICCA QUI

ATTIVITA' RICREATIVE SOSPESE: CLICCA QUI

ATTIVITA' CONSENTITE BAR E RISTORANTI: CLICCA QUI

ATTIVITA' CONSENTITE ESERCIZI COMMERCIALI: CLICCA QUI

ATTIVITA' SOSPESE ATTIVITA' CULTURALI: CLICCA QUI

ATTIVITA' SOSPESE CENTRI COMMERCIALI SABATO E DOMENICA: CLICCA QUI 

ATTIVITA' SOSPESE CERIMONIE: CLICCA QUI

ATTIVITA' SOSPESE SCUOLE E UNIVERSITA': CLICCA QUI

ATTIVITA' SOSPESE SPORT: CLICCA QUI

ATTIVITA' SOSPESE MANIFESTAZIONI: CLICCA QUI

ATTIVITA' SOSPESE MOBILITA': CLICCA QUI

 

 

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI E AGGIORNAMENTI AL 9 MARZO  2020

L’Amministrazione Comunale di Vecchiano ha disposto delle misure temporanee di accesso ai servizi e agli uffici comunali per far fronte al contenimento del contagio del Coronavirus.

NUOVE MODALITA' DI ACCESSO AI SERVIZI E AGLI UFFICI COMUNALI

Ecco di seguito riassunte le principali novità a partire da oggi 9 marzo 2020, e valide fino al 3.04.2020 (salvo diverse indicazioni):

L'accesso agli Uffici Comunali è consentito solo in casi assolutamente urgenti ed indifferibili, previo contatto telefonico.

I numeri da chiamare per fissare appuntamento, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 12,00 sono i seguenti :

Urp, Carte di identità e Protocollo 050/859659

Servizi Cimiteriali 050/859642

Atti di stati civile 050/859606

Anagrafe 050/859632

Polizia Municipale 050/859637

Suap 050/859604 o 050/859672

Lavori Pubblici 050/859607 o 050/859627

Ambiente 050/859641

Urbanistica 050/859640 o 050/859639

Edilizia Privata 050/859602 o 050/859603

Ufficio Ragioneria 050/859657

Ufficio Scuola e Politiche sociali 050/ 859647

Il ricevimento del pubblico per i Servizi Demografici-Urp, Ufficio Tecnico e Polizia municipale sarà garantito solo su appuntamento e sarà accordato solo qualora la richiesta non possa essere evasa per telefono o per via telematica.

I cittadini che accederanno agli Uffici Comunali nelle ipotesi eccezionali sopra indicate saranno tenuti a fornire i dati personali in ragione della necessità di ricostruire i contatti intercorsi e dovranno obbligatoriamente attenersi alle regole dettate con il DPCM 08.03.2020, in visione presso i locali comunali.

L'accesso agli atti è garantito solo in via telematica.

Le pratiche edilizie e relative integrazioni nonché tutte le istanze indirizzate al Settore Tecnico potranno essere presentate solo tramite pec (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

I matrimoni civili saranno celebrati in forma ristretta ed, in particolare, alla presenza dei due sposi, dei due testimoni, un solo fotografo oltre all'Ufficiale di Stato Civile.

Il Sindaco riceverà il martedì dalle 15,00 alle 17,00 solo su appuntamento non più di due persone per volta telefonando ai seguenti numeri 050/859622 e 050/859629.

Gli Assessori ed il Vice-Sindaco riceveranno su appuntamento scrivendo alle rispettive caselle di posta elettronica, riepilogate di seguito:

Lorenzo Del Zoppo Vice-Sindaco Assessore Politiche Sociali, Scolastiche e Cultura: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lara Biondi Assessora Turismo, Attività Produttive e Pari Opportunità Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mina Canarini Assessora all'Ambiente e alle Politiche del Volontariato  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sara Giannotti Assessora ai Servizi del Territorio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Andrea Lelli Assessore allo Sport e all'Innovazione Tecnologica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SPORTELLO CONSORZIO DI BONIFICA n. 1 Toscana Nord
Il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord rende noto che, a partire da domani (10 marzo), i cittadini potranno rivolgersi ai servizi dell’Ente solo attraverso il telefono, le email e la pec: tutte le sedi e i presidi del territorio saranno infatti chiusi al ricevimento del pubblico.
Per questioni legate al contributo di bonifica, i cittadini possono rivolgersi al numero verde gratuito 800/052852 o all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; per ogni altra problematica, il numero da chiamare è lo 0583/98241 e l’indirizzo email è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; l’indirizzo pec, invece, è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. In caso di emergenza idraulica, restano attivi 24 ore su 24 i normali numeri di reperibilità.

SPORTELLO TARI
I punti di ascolto per i cittadini, nei prossimi giorni, resteranno chiusi, ma rimarrà attivo il numero verde 800-959095 (da telefono fisso) o 0587 261880 (da cellulare).
Si rammenta che, per facilità di utilizzo e di memorizzazione, il numero verde è il medesimo sia per la richiesta di servizi, sia per l'invio delle segnalazioni, sia per domande sulla bolletta (l'opzione sull'argomento la si sceglie sulla tastiera numerica, dopo la voce del risponditore automatico); si raccomanda possibilmente di chiamare solo se strettamente necessario, per evitare di intasare le linee telefoniche.

SPORTELLO SEPI
Sepi riceverà nei giorni ed orari già stabiliti, previo appuntamento, telefonando al call center 800.432.073

Il termine per la presentazione delle domande per le case popolari è prorogato al 31 maggio 2020.

SITUAZIONE QUARANTENE: Nella giornata di lunedì 9 marzo il Sindaco Massimiliano Angori ha firmato la quinta ordinanza di quarantena cautelativa per un cittadino residente sul territorio comunale; anche in questo caso si tratta di un soggetto che ha avuto contatti con un positivo Covid19 non ancora confermato, e dunque la misura è prettamente cautelativa. Il cittadino rimane dunque in isolamento presso il proprio domicilio, ed è al momento in buone condizioni di salute. 

 

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI E AGGIORNAMENTI AL 8 MARZO  2020

Nella notte tra il 7 e l'8 marzo il Governo ha emanato un nuovo decreto che rafforza le misure già applicate con il precedente decreto del 4 marzo (qui il nuovo DPCM in vigore: CLICCA QUI )

Di seguito, per punti, i provvedimenti prudenziali intrapresi con l’obiettivo condiviso di limitare e contrastare la diffusione del Coronavirus:

SCUOLA
Fino al 15 marzo 2020, SOSPENSIONE dei servizi educativi dell’infanzia, dei nidi e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado e delle Università, ferma la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza.

SPORT
Fino al 3 aprile 2020, SOSPENSIONE degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.

Resta consentito lo svolgimento di eventi e competizioni agonistiche, nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, purché vengano garantiti i dovuti controlli medici.
Resta consentito lo svolgimento di attività fisica sportiva di base e delle attività motorie in genere all’interno di strutture sportive, palestre, piscine, centri sportivi di ogni tipo a condizione che possa essere garantita la distanza di un metro tra le persone.
Resta ferma in ogni caso la possibilità di ogni Federazione sportiva e dei presidenti delle Associazioni di adottare ulteriori misure restrittive.

EVENTI
Fino al 3 aprile 2020, SOSPENSIONE, di manifestazioni, eventi, spettacoli di qualsiasi natura, inclusi quelli svolti nei cinema e nei teatri, sia in luoghi pubblici che privati.

LUOGHI DI CULTO E CERIMONIE
sono sospese tutte le cerimonie civili e religiose ivi comprese quelle funebri

CULTURA
Musei e luoghi di cultura sono sospese le aperture.
La biblioteca comunale è chiusa

ATTIVITÀ COMMERCIALI
Sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione
Apertura di tutte le attività commerciali, compresi i mercati settimanali, bar e ristoranti a condizione che vengano adottate dai gestori misure organizzative tali da consentire l'accesso con modalità in grado di evitare assembramenti di persone; gli utenti e visitatori devono sempre poter rispettare la prescrizione di almeno di un metro di distanza tra loro.

RSA E STRUTTURE OSPEDALIERE
Limitazione dell’accesso dei visitatori alle aree di degenza da parte delle direzioni sanitarie ospedaliere,

Rigorosa limitazione dell’accesso dei visitatori agli ospiti nelle residenze sanitarie assistenziali per non autosufficienti.

TUTTI GLI UFFICI COMUNALI: per l’accesso agli uffici comunali saranno emanate specifiche regole al fine di favorire le modalità di assistenza telefonica o telematica (per le quali, tuttavia, si chiede pazienza, in ragione di possibili sovraccarichi). Saranno emanate specifiche regole per l’accesso a quei servizi che per loro natura necessitano la presenza di persona


LA REGIONE TOSCANA IN DATA 8 MARZO HA EMANATO UNA NUOVA ORDINANZA CHE PREVEDE LA QUARANTENA OBBLIGATORIA PER CHI PROVIENE DALLE ZONE ROSSE INDIVIDUATE DAL NUOVO DPCM 8.3.20


Quarantena obbligatoria per chi arriva in Toscana dalle zone rosse. Questo in estrema sintesi il contenuto dell ‘Ordinanza firmata dal Presidente Enrico Rossi; qui il TESTO.
Per limitare al massimo la diffusione del contagio, in sintonia con il nuovo decreto del governo che istituisce misure speciali per la regione Lombardia e per le province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro, Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia, anche la Toscana dispone che chiunque, proveniente da queste zone, entri nella nostra regione da oggi in poi o vi sia entrato negli ultimi 14 giorni, debba mettersi in autoisolamento ed informare le autorità sanitarie.

Sarebbero esclusi i traportatori. Le merci possono entrare ed uscire dai territori interessati dalla chiusura decisa dal governo e il trasporto delle merci è considerato come un'esigenza lavorativa: il personale che conduce i mezzi di trasporto può quindi entrare e uscire dai territori interessati e spostarsi all'interno degli stessi, limitatamente alle esigenze di consegna o prelievo delle merci

Ricordiamo i numeri telefonici cui fare riferimento:

1500  nazionale per avere informazioni

 800 55 60 60 il numero verde istituito dalla Regione Toscana per garantire rapida risposta a chi ha bisogno di immediato aiuto

 

Raccomandiamo infine di rispettare le consuete misure igieniche per se stessi e per gli altri:

 

CORONAVIRUS COVID-19
COMPORTAMENTI DA SEGUIRE E INFORMAZIONI UTILI
(FONTI: ALLEGATO 1 DPCM DEL 04/03/2020 E REGIONE TOSCANA)


Lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;


Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorio acute;
Evitare abbracci e strette di mano;


Mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;


Igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);


Evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;


Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;


Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;


Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;


Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate;


Se hai febbre, raffreddore o tosse non recarti al Pronto Soccorso, in Ospedale o in strutture ambulatoriali, ma contatta il tuo medico;


Se hai avuto contatti stretti con casi confermati di Covid-19 o sei tornato da meno di 14 giorni dalle aree interessate dall’epidemia o da zone sottoposte a quarantena, devi contattare i seguenti numeri telefonici messi a disposizione delle Aziende Sanitarie:
050.954444 – Asl Toscana Nord Ovest


Rimandare le prestazioni ambulatoriali e ricoveri programmati soprattutto in caso di presenza di sintomatologia febbrile e/o respiratoria in accordo con il tuo medico di riferimento, per riprogrammarle successivamente;


Gli animali da compagnia non diffondono il Coronavirus. Dopo il contatto con gli animali è sempre buona norma effettuare il lavaggio delle mani.

 

 

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI E AGGIORNAMENTI AL 7 MARZO  2020

Per far fronte all'emergenza nazionale, anche Geofor Spa ha messo a punto delle disposizioni temporanee per modalità di accesso ai Centri di Raccolta valide dal 6 marzo - Gestione emergenza Covid 19. Nello specifico:

 

  • Presso ogni CDR (stazione ecologica) gestito dall’azienda Geofor Spa sarà presente un addetto di controllo all’ingresso che regolamenterà l’accesso all’interno del cdr facendo entrare un utente alla volta; l’utente una volta entrato si relazionerà provvedendo al riconoscimento verificando la possibilità allo scarico con l’operatore addetto al presidio tenendosi a debita distanza, e provvederà quindi al conferimento senza procedere alle operazioni di pesatura.
  • Terminate le operazioni, l’utente potrà uscire dal CDR per far entrare il successivo, che dovrà attendere il benestare all’ingresso da parte dell’addetto preposto al controllo accessi.

Nella giornata di venerdì 6 marzo, inoltre, il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha firmato una nuova ordinanza in merito all'emergenza #Coronavirus, qui di dettagli: https://www.regione.toscana.it/documents/10180/24370769/Ordinanza_del_Presidente_n.8_del_06-03-2020.pdf/81f7e759-cc5a-d2a3-689c-ccd8115245b5?t=1583514339110&fbclid=IwAR2OcjVPN8NkHSg4dCrqAysvZAWpjNsGkH6Ro4wUFCjzPIwLA3Q0RXLnTYU

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI E AGGIORNAMENTI AL 5 MARZO  2020

Nella giornata odierna di giovedì 5 marzo il Sindaco Massimiliano Angori ha firmato le prime due ordinanze di quarantena prudenziale per due cittadini del territorio vecchianese; qui i dettagli: https://www.facebook.com/angori.sindaco/

SCUOLE: l'attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado e nelle università viene sospesa, dal 5 al 15 marzo inclusi, in tutta Italia.
Su disposizione della Presidenza del Consiglio dei Ministri è stata stabilita la sospensione:
- delle attività in tutti i nidi d'infanzia pubblici e privati;
- delle attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado;
- della frequenza di tutte le attività scolastiche delle Università e degli Istituti di alta formazione;
- dei corsi professionali, master e università per gli anziani.


MANIFESTAZIONI ED EVENTI DI QUALSIASI NATURA
Fino al 3 aprile 2020 incluso, salvo diverse e successive modifiche sono sospesi le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura compresi quelli cinematografici e teatrali svolti in ogni luogo, sia pubblico e privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza sicurezza interpersonale di almeno un metro.

NEL DETTAGLIO LE INFO UTILI PER IL COMUNE DI VECCHIANO

- E’ annullata l’iniziativa prevista per il prossimo 8 marzo alle 18.00 in Sala Consiliare realizzata dal Comune di Vecchiano in collaborazione con la Filarmonica Senofonte Prato, dal titolo “Donne all’Opera”;

- E' annullata la corsa ciclistica "Trofeo Giovanile Circolo Vasca Azzurra" pervista per domenica 8 marzo, con sospensione delle relative modifiche alla viabilità.


-E’ sospesa fino al prossimo 3 aprile la rassegna teatrale dell’Olimpia di Vecchiano (l’Amministrazione Comunale si scusa per la situazione contingente con gli sponsor Orsini Franco Srl e Unicoop Firenze), nello specifico con la sospensione dei seguenti spettacoli:


1. “Annunziata detta Nancy” del 6 marzo ore 21;
2. “Sarto per signora” del 14 marzo ore 21;
3. “Mignolina rap” del 17 marzo ore 10;
4. “Note di impressione” del 20 marzo ore 21;

- E’ annullata la Sagra delle Frittelle a cura della Pro Loco in programma per il 15 marzo a Filettole

- La Filarmonica Senofonte Prato ha sospeso totalmente l'attività didattica e le prove fino al 15 marzo prossimo.

- Rimangono regolarmente aperti al pubblico gli uffici comunali, compresa la Biblioteca Comunale, con le raccomandazioni da seguire elaborate dall’Amministrazione Comunale di Vecchiano (qui i dettagli) L’Amministrazione Comunale ha inoltre fornito a ciascun dipendente comunale una confezione di gel igienizzante per le mani, e nella giornata odierna sono stati collocati nei locali pubblici i dispenser di igienizzante a beneficio della cittadinanza.

SPORT: EVENTI E COMPETIZIONI DI OGNI ORDINE E DISCIPLINA
Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato a eccezione degli eventi, delle competizioni sportive e delle sedute degli atleti agonisti che si svolgono:

- all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse;
- o all'aperto senza la presenza di pubblico.
In tutti questi casi le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale, sono tenute a effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 nei confronti degli atleti, dei tecnici, dei dirigenti e di tutti gli accompagnatori che vi partecipano.

SPORT DI BASE, ATTIVITA' MOTORIE IN GENERE E ATTIVITA' SPORTIVA NON AGONISTICA
Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all'aperto o all'interno di strutture comunali (palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo), sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro

Ecco il volantino per l'accesso agli uffici pubblici: 

 

Volantino Coronavirus Vecchiano page 0001

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI E AGGIORNAMENTI AL 4 MARZO  2020

Scuole chiuse in tutta Italia dal 5 al 15 marzo compresi

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e la Ministra della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina hanno comunicato ufficialmente che le scuole di ogni ordine e grado (compresi i nidi e le scuole dell'infanzia) e gli Atenei saranno chiusi in tutta Italia dal 5 al 15 marzo compresi.

La Regione Toscana, inoltre, oggi, in una conferenza stampa presieduta dal Presidente Enrico Rossi, ha annunciato le ulteriori iniziative previste dalla task force regionale messe a punto per l'emergenza #Coronavirus :

- controlli a tappeto a tutti gli ingressi dei presidi ospedalieri;

- accesso vietato a chi manifesta sintomi;

-attività medico chirurgica programmata ridotta al 25%

A questo link le notizie aggiornate da parte della Regione Toscana: https://bit.ly/2TnpYjW

A questo link è inoltre scaricabile la versione integrale del Decreto del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, che disciplina tutte le misure adottate dal Governo per contenere la diffusione del virus: clicca qui

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI E AGGIORNAMENTI AL 3 MARZO  2020

Il Presidente della Giunta Regionale Enrico Rossi ha emanato nella giornata del 3 marzo 2020 un'ordinanza che riepiloga in un unico testo tutti i provvedimenti adottati. Stesse misure e stessi percorsi assistenziali anche per chi studia, lavora o viaggia in Toscana; qui il testo completo dell'ordinanza: http://bit.ly/2VDm3B7 

 

Riportiamo il decalogo elaborato dalla Regione Toscana sui comportamenti da tenere, le norme igieniche, cosa fare in caso di febbre, i numeri da chiamare

covid 19

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI E AGGIORNAMENTI AL 29 FEBBRAIO 2020

Nella mattinata di sabato 29 febbraio il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha emanato un'ordinanza quadro per disciplinare la gestione dell'emergenza Coronavirus anche nella nostra Regione, in base alle linee guida del Ministero della Salute.

Di seguito i contenuti principali dell'ordinanza quadro:


▪️cosa fare in caso di febbre, tosse e altri sintomi influenzali

▪️come segnalare contatti e rientri da zona rossa

▪️quando eseguire i test diagnostici

▪️identificazione dei casi positivi e relativi provvedimenti con ordinanza del sindaco, quale autorità sanitaria

▪️buone pratiche di igiene e sanità pubblica


Tutti i dettagli sono disponibili sul sito della Regione Toscana, al link https://www.regione.toscana.it/coronavirus

 

EMERGENZA CORONAVIRUS: INFO UTILI E AGGIORNAMENTI AL 27 FEBBRAIO 2020

Nel pomeriggio di giovedì 27 febbraio si è tenuta una riunione presso la Prefettura di Pisa, convocata dal Prefetto Giuseppe Castaldo, con tutti i Sindaci della provincia pisana relativamente all'emergenza Coronavirus.

Lo scopo della riunione è stato quello di dare un input chiaro ai Sindaci, coloro che sono più vicini ai cittadini, relativamente al fatto di una gestione omogenea e proporzionata delle situazioni. In particolare, il Prefetto Castaldo si è appellato ai primi cittadini affinchè la gestione delle varie situazioni sul territorio avvenga in maniera condivisa con una cabina di regia, di cui si investirà la stessa Prefettura, e allo stesso tempo  di concerto con le raccomandazioni diffuse da Ministero della Salute e Regione Toscana.

Nel corso della riunione sono state ripercorse anche le linee guida della Regione Toscana, emesse attraverso apposite ordinanze.

Nello specifico: le ordinanze emesse dalla Regione prevedono sostanzialmente due misure essenziali: il TAMPONE per verificare la presenza del virus su soggetti sintomatici (con febbre e insufficienza respiratoria) e L'AUTOISOLAMENTO, che vale per chi ha avuto contatti diretti e prolungati con soggetti risultati positivi.

Non saranno fatti tamponi a tappeto, ma solo a chi presenta sintomi sospetti ed ha avuto contatti con le aree di contagio.

E' OBBLIGATORIO per chi proviene dalle zone rosse di Cina, Lombardia o Veneto farlo presente. Il consiglio è, qualora si ritorni da zone di contagio cosiddette rosse, di contattare i numeri messi a disposizione dal Ministero della Salute, vale a dire tel. 1500, oppure dalla Regione Toscana cioè l’800556060  opzione 1 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18).

Chi viene dalle zone rosse ha il dovere, pena sanzioni penali, di AUTODENUNCIARSI (telefonando allo 050 954444 o inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) comunicandolo alle autorità sanitarie e porsi in "quarantena" (14 giorni in "vigilanza attiva" con monitoraggio quotidiano del sistema sanitario). Per zone rosse, fonte OMS, si intendono oltre le aree della Cina anche i paesi in cui la trasmissione dell’infezione è significativa e quindi anche i COMUNI ITALIANI SOGGETTI A MISURE DI QUARANTENA quali: Vo' Euganeo, Codogno, Castiglione d'Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano.

Chi non sta bene, manifesta uno stato febbrile o sintomi similari deve restare a casa rivolgendosi telefonicamente al medico di famiglia o pediatra che, per disposizione regionale, dovrà essere disponibile dalle ore 8 alle 20 sette giorni su sette.

Al seguente link è possibile consultare il pratico vademecum della Regione che spiega in maniera semplice ed efficace cos'è, come si trasmette, le precauzioni da prendere, i sintomi della malattia e alcune preziose raccomandazioni da osservare: https://www.regione.toscana.it/-/coronavirus

Di seguito qualche slide informativa sui comportamenti da tenere per aumentare il livello di sicurezza di ciascun cittadino, elaborate da Anci Toscana.

 

corona 2corona 1corona 3

corona 4

Condividi questo articolo