Che consigli?

Che consigli?

junews logodef 3d3462b5dc9dd19dfe6aa5dd340f3806

COS'E'?

"Che consigli? riscriviamo insieme le regole del gioco della partecipazione democratica" è un percorso di partecipazione promosso dal Comune di Vecchiano in collaborazione con Sociolab e cofinanziato dall'Autorità Regionale per la Partecipazione della Regione Toscana con l'obiettivo di rinnovare le forme e gli strumenti per promuovere la partecipazione dei cittadini alla vita della propria comunità.

Si allegano la brochure del progetto e il calendario completo degli eventi.

Lunedì 15 aprile 2019, alle ore 17.00 sono stati presentati, in occasione di un Consiglio Comunale aperto, gli esiti di questo percorso partecipativo che si è concluso nel mese di marzo 2019.
foto voce del serchioLa seduta del Consiglio Comunale si è aperta con l'illustrazione delle varie fasi del progetto e dei relativi risultati per poi giungere alla presentazione pubblica della "Carta della Partecipazione" del Comune di Vecchiano, un documento che  disciplina le forme, le modalità e gli strumenti attraverso cui promuovere un'efficace partecipazione dei cittadini alla vita comunitaria e ai processi decisionali.
La copertina della Carta, un varipinto insieme di mani, è stata realizzata durante l'ultimo incontro del percorso, il Follow-Up del 12 febbraio, ed è accompagnata dallo slogan "Dai una mano alla partecipazione".
foto Sindaco che consigli
Scarica la "Carta della Partecipazione"
Leggi il comunicato stampa

 

Il percorso coinvolgerà cittadini e uffici comunali, coi relativi dipendenti, nell riflessione e coprogettazione di nuove forme e strumenti di partecipazione decentrata, che siano in grado di arricchire il rapporto tra istituzioni e territorio e, contemporaneamente promuovere il protagonismo delle comunità locali.

Il percorso sarà sostenuto, inoltre, attraverso il contributo proveniente dal confronto con esperienze e buone pratiche sperimentate in altri contesti geografici, con la finalità di ri-generare il senso di appartenenza ad una comunità, sia in termini di partecipazione, sia in termini di fiducia, superando il principio di delega e valorizzando il principio della sussidiarietà orizzontale.

IL PERCORSO SI ARTICOLERA' IN 4 FASI:

Cabina di regia, mappatura e ascolto

In questa fase, per prima cosa verrà costituita la "cabina di regia tecnica", che avrà il compito di seguire il percorso e garantire la necessaria informazione durante le diverse fasi. Successivamente si procederà alla mappatura dei potenziali soggetti interessati (cittadini, associazioni, volontari, operatori commerciali, ecc.) analizzando, attraverso interviste mirate, l'esperienza dei consigli di frazione. Questa sarà una prima base di partenza per un'analisi approfondita che consenta, alla fine di questo nuovo percorso, di sperimentare e realizzare, in concreto, nuove forme di partecipazione.

Formazione e costruzione delle competenze

Nella seconda fase sarà organizzato un momento di formazione rivolto al personale dell'Ente Comunale e ai rappresentanti del mondo associativo e ai cittadini interessati,finalizzato a trasmettere metodologie, strumenti adeguati per esser parte e prendere parte, per ascoltare e coinvolgere la cittadinanza nei processi decisionali.

Ispirazione e co-design

La terza fase si articola in tre momenti, durante i quali i partecipanti saranno coinvolti in momenti di "ispirazione" sui temi emersi dalla fase di ascolto e , successivamente, in momenti in cui saranno invece chia Archivio mati a codificare e coprogettare le linee di indirizzo da inserire nel Regolamento comunale che verrà stilato per promuovere le varie forme di partecipazione della cittadinanza. Il primo di questi appuntamenti sarà una giornata di confronto a livello sovracomunale sulle esperienz più innovative di coinvolgimento della cittadinanza alla vita cittadina. Al termine di questo momento di ispirazione, i presenti saranno chiamati a prendere parte ad un laboratorio per definire le prime linee di indirizzo per promuovere la partecipazione nel Comune di Vecchiano. Il terzo appuntamento servirà invece a definire in maniera più dettagliata le forme  e gli strumenti da inserire nel suddetto Regolamento comunale.

Restituzione pubblica dei risultati

Al termine del percorso, i risultati emersi saranno resi pubblici in modo da essere presentati a tutta la comunità.

 

Per conoscere gli esiti delle varie fasi del progetto visita la stanza dedicata a "Che consigli?" sul portale OPEN Toscana dedicato alla partecipazione.