Vecchiano – Nella seduta del Consiglio del Consiglio Comunale del 4 e 5 aprile scorsi, l’organo consiliare di Vecchiano ha approvato l’Ordine del giorno sui costi della politica presentato dalla lista di maggioranza “Insieme per Vecchiano”. E’ bene precisare che erano stati presentati tre Ordini del giorno diversi, uno per ciascuna lista presente in Consiglio Comunale, relativi al suddetto argomento. Il documento approvato contiene i principi generali che erano condivisi anche dagli Ordini del giorno presentati dalle liste di minoranza: tutti gli schieramenti politici del Consiglio Comunale, infatti, ritengono che i tagli cosiddetti “costi della politica” debbano essere ricompresi in un disegno più ampio di riforme, capaci di dare, non solo un importante contributo al contenimento della spesa pubblica, ma anche capaci a conservare e garantire l’esercizio della democrazia nel segno della credibilità e del rispetto dei valori morali.

Il Consiglio Comunale ritiene che “l’attuale Parlamento, in questo scorcio di legislatura, può prendere importanti decisioni in merito”, come si legge nel suddetto Ordine del giorno. E pertanto l’organo consiliare invita a “garantire la riduzione del numero dei parlamentari e a rivedere i vitalizi dei parlamentari medesimi, riportandoli al sistema previdenziale in vigore per tutti gli altri cittadini italiani”.

Infine, è bene evidenziare che, in un Comune come quello di Vecchiano, in cui l’impegno degli amministratori è strettamente connesso alla vita dei cittadini e la politica mantiene ancora un forte rigore, al fine di accrescere ulteriormente la trasparenza, è stato deciso di inserire sul sito web dell’Ente, nei prossimi giorni, gli importi netti delle indennità che vengono percepite mensilmente dal Sindaco e dagli Assessori per lo svolgimento della propria carica istituzionale.

Condividi questo articolo