Vecchiano - La comunità vecchianese martedì 21 agosto alle 17,30 celebrerà la cerimonia di commemorazione nel luogo in cui sorge il cippo in Via di Ripafratta, luogo che fu teatro indimenticabile dell’orrore e della violenza nazifascista.

“Il 21 agosto la popolazione visse l’apice della incontenibile furia nazista” spiega il sindaco Giancarlo Lunardi. “Uomini, donne e bambini provenienti dal pisano e dalla lucchesia – il cui numero secondo le fonti si aggira tra i trentasette e i quarantadue – furono barbaramente fucilati vicino a Ripafratta e scaraventati con la più agghiacciante noncuranza in una fossa comune, senza il minimo rito, né una degna sepoltura”.

“Attraverso la commemorazione dei martiri di Filettole – continua il sindaco Lunardi – contiamo di contribuire a coltivare la cura del rispetto umano e della memoria storica ed a diffondere i valori propri della nostra Costituzione e della Resistenza”.

La celebrazione dei caduti avrà inizio alle 17.30 alla presenza del sindaco Giancarlo Lunardi e del Presidente dell’ANPI di Pisa, Giorgio Vecchiani. Dopo la deposizione di una corona di alloro presso il cippo in Via di Ripafratta, e relativa benedizione da parte del Parroco di Filettole, ci saranno la Santa Messa e la commemorazione civile. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Per il programma dettagliato delle commemorazione, consultare il sito web del Comune di Vecchiano: www.comune.vecchiano.pisa.it

 

Condividi questo articolo