Rosalinda Puntoni

Rosalinda Puntoni

Venerdì, 07 Dicembre 2018 00:00

Settima rassegna "Olimpia" 2019-2020

“Senza teatro non si può vivere”
Antov Čechov, Il gabbiano

Così cominca la stagione del Cinema Teatro Olimpia, con l’invito a “vivere il teatro”.
E noi, assieme a voi, saremo lì, emozionati e impazienti, aspettando che il sipario si apra.


                                                                     IL SINDACO                               L’ASSESSORE ALLA CULTURA
                                                                Massimiliano Angori                                        Lorenzo Del Zoppo

Olimpia interno

Dalla prosa alla commedia, passando per la lirica ed i concerti, arrivando agli spettacoli per bambini e di intrattenimento.
Un calendario ricco di eventi che si aprirà domenica 8 dicembre con l'opera lirica pucciniana "Tosca".

L'Amministrazione Comunale si augura che gli spettatori provino delle emozioni uniche quando si spegneranno le luci in sala e si alzerà il sipario dell’Olimpia e che, magari a fine spettacolo, la platea si senta in qualche modo arricchita da quello che sarà rappresentato sul palco.

Il cartellone è stato curato dall'Ufficio Cultura del Comune di Vecchiano con la preziosa collaborazione della Consulta comunale del Teatro.

Scarica cliccalndo qui il depliant della settima rassegna.

Si ringraziano per il prezioso contributo i seguenti sponsor

Orsini Franco srl

Unicoop Firenze

Manifesto Olimpia settima rassegna

Venerdì, 24 Novembre 2017 00:00

Quinta rassegna Olimpia 2017-2018

“Senza teatro non si può vivere”
Antov Čechov, Il gabbiano

Così cominca la stagione del Cinema Teatro Olimpia, con l’invito a “vivere il teatro”.
E noi, assieme a voi, saremo lì, emozionati e impazienti, aspettando che il sipario si apra.


                                                                     IL SINDACO                               L’ASSESSORE ALLA CULTURA
                                                                Massimiliano Angori                                        Lorenzo Del Zoppo

Olimpia interno

Dalla prosa alla commedia, passando per la lirica ed i concerti, arrivando agli spettacoli per bambini e di intrattenimento.
Un calendario ricco di eventi che si aprirà il 25 novembre con “Rumors” di Neil Simon.

L'Amministrazione Comunale si augura che gli spettatori provino delle emozioni uniche quando si spegneranno le luci in sala e si alzerà il sipario dell’Olimpia e che, magari a fine spettacolo, la platea si senta in qualche modo arricchita da quello che sarà rappresentato sul palco.

Il cartellone è stato curato dall'Ufficio Cultura del Comune di Vecchiano con la preziosa collaborazione della Consulta comunale del Teatro.

Scarica cliccalndo qui il depliant della quinta rassegna.

Si ringraziano per il prezioso contributo i seguenti sponsor

Orsini Franco srl

Unicoop Firenze

Toscana Energia

Manifesto Teatro Olimpia Rassegna 2017 2018

Venerdì, 17 Novembre 2017 00:00

Cosa si aggiorna con la 2° variante al RU

Per facilitare l'individuazione della normativa comunale sottoposta ad adeguamento alla nuova disciplina regionale, si riporta di seguito un prospetto di sintesi con:
 
  • 1° colonna: le norme del 1° Regolamento Urbanistico, oggetto del presente processo di revisione;
  • 2° colonna: la disciplina sul territorio rurale della L.R. n. 65 del 2014; 
  • 3° colonna: i documenti regionali di riferimento del PIT (Piano di indirizzo territoriale con valenza di piano paesaggistico).
 
Per dettagli, clicca sulle seguenti voci colorate.
 
REGOLAMENTO URBANISTICO
DEL COMUNE DI VECCHIANO
L.R. 65/2014 PIT REGIONALE CON VALENZA PAESAGGISTICA

N.T.A. - Titolo III - Cap. I
I paesaggi consolidati e il territorio rurale

Art. 12 - Il paesaggio della pianura alluvionale e le aree agricole produttive

Art. 13 - Il paesaggio dell'ambiente fluviale. Golena del Serchio e aree agricole di valore
ambientale.

Art. 14 - Il paesaggio collinare

Titolo IV
Capo III - Sezione I
Disposizioni  generali sul territorio rurale

Art. 64 - Il territorio rurale

Art. 65 - Nuclei rurali

Art. 67 - Ambiti periurbani

Art. 68 - Disposizioni sugli usi agricoli

 

 

Disciplina del Piano

Abachi delle invarianti strutturali 

I paesaggi rurali storici della Toscana

Iconografia della Toscana: viaggio per immagini

Visibilità e caratteri percettivi

Scheda d'ambito 8. Piana Livorno-Pisa-Pontedera

 

BENI PAESAGGISTICI

Elaborato 3B - Schede relative agli
immobili ed aree di notevole interesse pubblico
Schede vigenti sul territorio Vecchianese:

 

7B - Ricognizione, delimitazione e
rappresentazione in scala idonea alla identificazione delle aree tutelate per
legge ai sensi dell'art.142 del Codice

 

8B - Disciplina dei beni paesaggistici ai sensi degli artt. 134 e 157 del Codice

 

Cartografia interattiva del PIT

 

Banche dati/cartografia regionali
"Geoscopio", "Castore", "Renato"

 

 

 

 

 

N.T.A. del R.U. - Allegato 2
(abaco normativo e grafico)

 

 

 

N.T.A. del R.U. :

Art. 12 - Il paesaggio della pianura alluvionale e le aree agricole produttive

Art. 13 - Il paesaggio dell'ambiente fluviale.
Golena del Serchio e aree agricole di valore
ambientale.

Art. 14 - Il paesaggio collinare

 

Titolo IV
Capo III - Sezione II
Disciplina delle trasformazioni da parte
dell'imprenditore agricolo

Art. 70 - Installazione di manufatti
temporanei e di ulteriori manufatti ad uso agricolo in assenza di programma aziendale

Art. 73 - Interventi di nuova edificazione
mediante programma aziendale

Art. 74 - P.A.P.M.A.A.

 

Titolo IV
Capo III - Sezione III
Disciplina delle trasformazioni da parte
di soggetti diversi dall'imprenditore agricolo

Art. 78 - Manufatti per l'attività agricola
amatoriale, per il ricovero di animali
domestici e per esigenze venatori

 

L.R. 59/2009 - Norme per la tutela
degli animali


DPGR 38/R/2011 - Regolamento di attuazione della L.R. 59/2009


DPGR 63/R/2016

 

N.T.A. del R.U.

Art. 28 - Gli insediamenti produttivi

Art. 38 - UTOE 4 Area industriale

Titolo IV
Capo III - Sezione II
Disciplina delle trasformazioni da parte
dell'imprenditore agricolo

Art. 75 - Utilizzo di immobili a destinazione industriale o commerciale per lo svolgimento delle attività agricole

Rispetto alla Legge 1/2005, che prevedeva soltanto degli obblighi informativi, la legge 65/2014 considera l'informazione e la partecipazione come componenti ordinarie della procedura di formazione degli atti di governo, secondo criteri di trasparenza.
Gli articoli 37 e 38 della Legge N. 65/2014 prevedono per questo l'istituzione del Garante dell'informazione e della partecipazione.

IL GARANTE DELL'INFORMAZIONE E DELLA PARTECIPAZIONE

contatti

Chi è
Il Garante dell'informazione e della partecipazione è la Dott.ssa Rosalinda Puntoni.
Dove si trova
L'ufficio del Garante è presso il Palazzo Comunale, in via G. B. Barsuglia n. 182, secondo piano.
Per appuntamenti
Chiamare il n. 050/859648 dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 15.30.
Come comunicare col Garante
E' possibile trasmettere al Garante il proprio contributo o il proprio parere sulla variante in uno di questi modi:

IL RUOLO DEL GARANTE DELL'INFORMAZIONE E DELLA PARTECIPAZIONE COMUNICAZIONE

Il compito del Garante dell’Informazione e della Partecipazione è:

  • far dialogare in modo costruttivo amministrazione e cittadinanza assumendo ogni iniziativa necessaria per assicurare l'informazione e la partecipazione dei cittadini e di tutti i soggetti a qualunque titolo interessati nelle diverse fasi procedurali di formazione degli atti di governo del territorio;
  • rendere l´informazione relativa ad ogni fase del procedimento accessibile, chiara e comprensibile;
  • accogliere idee, suggerimenti e proposte che potranno contribuire a soddisfare il più possibile le aspettative della cittadinanza.

PROGRAMMA DELLE ATTIVITA' DI PARTECIPAZIONE

http://www.ilpersonale.it/wp-content/uploads/calendar1.pngIl Comune di Vecchiano ha predisposto il programma degli incontri sul territorio a cui saranno invitati la cittadinanza, le associazioni ambientaliste, di categoria, gli agricoltori operanti sul territorio, Enti ed organi direttamente interessati alle materie ambientali e rurali.

Tipo Incontro  Data e orario Sede dell'incontro
Assemblea Pubblica 16 Novebre ore 21,00 Circolo Vasca Azzurra - Via del Serchio n. 2, Nodica
Tavolo Tecnico 21 Novembre ore 17,00 Sala Consiliare S. Pertini - Via G.B. Barsuglia n. 209, Vecchiano
Assemblea Pubblica 23 Novembre ore 21,00 Atrio scuola primaria Filettole - Via della Pieve n. 121, Filettole
Tavolo Tecnico 27 Novembre ore 17,00 Sala Riunioni Coop. Valdiserchio - Via del Feo n. 30, Migliarino
Incontro pubblico sul recupero ambientale dell'ex cava di San Frediano Giovedì 9 maggio 2019 ore 21,00 Cinema Teatro Olimpia - Vecchiano

 

Clicca qui per scaricare la sintesi del programma delle attività di partecipazione e di informazione

Scarica di seguito il programma degli incontri

 VERBALE INCONTRI SUL TERRITORIO

ANNO 2017

VARIANTE NORMATIVA AL REGOLAMENTO URBANISTICO PER L'ADEGUAMENTO DELLA DISCIPLINA SUL TERRITORIO RURALE ALLA L.R. 65/2014 ed al D.P.G.R. 63/R/2016

 

Immagine RU

PREMESSA

Il Regolamento Urbanistico Comunale è stato approvato con Del.CC n.70 del 21/12/2011 ed è divenuto efficace in data 09/05/2012, secondo il regime della L.R.01/2005.
Con la conclusione del primo quinquennio (8 maggio 2017), le sue previsioni si sono mantenute valide a tempo indeterminato per la parte di gestione del territorio e delle città, mentre hanno perso di efficacia quelle soggette a piani attuativi che non abbiano stipulato convenzione urbanistica o quelle relative a progetti esecutivi interessati da esproprio che non abbiano trovato approvazione.

La suddetta pianificazione comunale andrà ridefinita alla luce della nuova legge urbanistica, la L.R. 65/2014, e del PIT con valenza paesaggistica ma, nel regime transitorio dell'art.222, ha ancora la possibilità, entro i cinque anni successivi alla entrata in vigore della stessa legge urbanistica, di vedere adottate ed approvate varianti al Regolamento Urbanistico, nei termini di efficacia dello stesso strumento. Le varianti potranno anche contenere previsioni di impegno di suolo non edificato all'esterno del perimetro del territorio urbanizzato, come definito dall'art. 224, previo parere favorevole della conferenza di copianificazione di cui all'art. 25 della medesima legge. Allo scadere di questo ulteriore termine, la LR 65/2014 richiederà l'avvio del procedimento per il nuovo Piano Strutturale.
Al riguardo va pure ricordato che è in corso la redazione del Piano Strutturale intercomunale dell'Area Pisana.

 

IL PERCHE' DELLA VARIANTE URBANISTICA

L'Amministrazione Comunale ha deliberato un atto di indirizzo (Del. G.C. n. 129 del 28/08/2017) per favorire lo sviluppo e la tutela del proprio territorio agricolo, ritenendo proficuo aggiornare ed allineare, con un'apposita variante, la disciplina del vigente Regolamento Urbanistico alle innovazioni normative della L.R. 65/2014 e del suo Regolamento di Attuazione DPGR 63/R/2016, nelle more dell’eventuale attivazione di una procedura di formazione del futuro POC, dell'adozione del Piano Strutturale dell'Area Pisana, della possibile revisione della normativa idraulica regionale.

Con la Deliberazione n.  58 del 27/10/2017 il Consiglio Comunale ha dato avvio al procedimento della variante normativa.

 

GLI OBIETTIVI DELLA VARIANTE URBANISTICA

La L.R. 65/2014 detta gli obiettivi generali principali da osservare nella stesura o adeguamento degli strumenti di pianificazione, attraverso:

  • la valorizzazione del patrimonio territoriale e paesaggistico per uno sviluppo regionale sostenibile e durevole;
  • il contrasto del consumo di suolo, promuovendo il ruolo multifunzionale del territorio rurale;
  • lo sviluppo della partecipazione, come presupposto sostanziale e imprescindibile delle procedure di formazione dei piani.

In tal senso, la proposta di variante si prefigge di assicurare la qualità del territorio rurale, promuovendo l’agricoltura come attività economico-produttiva e valorizzando l’ambiente e il paesaggio rurale.

In particolare la proposta è volta a:

  1. favorire l'aggiornamento dell'attuale disciplina comunale del R.U. per la realizzazione dei manufatti e gli annessi agricoli, nonchè i manufatti amatoriali secondo le innovazione della L.R. 65/2014
  2. consentire la combinazione delle attività agricole con l'utilizzo di fabbricati artigianali/industriali, senza comportare mutamento della destinazione di questi ultimi
  3. riconfermare due aree vocate ad attività del tempo libero, già previste dal R.U.
  4. inserire una terza area per il ricovero di animali abbandonati, entro il territorio rurale

Clicca QUI per visualizzare quadro sinottico della normativa  oggetto di variante.

IL PROCEDIMENTO

  • Avvio del procedimento: contestualmente all'avvio del procedimento sono attivati anche i procedimenti della VAS (Valutazione Ambientale Strategica), della Conferenza di Copianificazione e della Conferenza Paesaggistica.
  • Adozione: (60 giorni per le osservazioni- quelle degli enti pubblicate in Amministrazione Trasparente)
  • Approvazione: nel provvedimento di approvazione è contenuto il riferimento alle osservazioni pervenute e la motivazione delle determinazioni conseguentemente adottate.

Clicca QUI per visualizzare le fasi ed i documenti del procedimento

IL PROCESSO PARTECIPATIVO

La legge 65/2014 considera l'informazione e la partecipazione come componenti ordinarie della procedura di formazione degli atti di governo.

  • Per informazione, si intende la CONOSCIBILITA' di tutti gli atti posti in essere dall'Amministrazione Comunale a partire dall'avvio del procedimento fino alla sua conclusione. Significa quindi garantire che gli atti siano consultabili da tutti e comprensibili.
  • Per partecipazione, invece, si intende la POSSIBILITA' per tutti i cittadini e per i soggetti a vario titolo interessati (non solo i residenti, ma anche coloro che vivono il territorio per motivi di lavoro, che vi svolgono attività di tempo libero, che lo frequentano anche saltuariamente), di contribuire concretamente alla formazione di tali atti, esprimendo valutazioni di merito, raccomandazioni e proposte che possano fornire elementi di conoscenza del territorio in grado di arricchire la qualità progettuale degli atti di governo

Per rendere effettivo il processo partecipativo, e consentire quindi a tutti di poter contribuire alla costruzione dell'atto di governo del territorio, la L.R. 65/2014 introduce la figura del Garante dell’informazione e della partecipazione.

  • scrivi al Garante Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • visualizza la PAGINA DEL GARANTE con tutti i suoi contatti e con il report degli appuntamenti del processo partecipativo 

PROGRAMMA DELLE ATTIVITA' DI PARTECIPAZIONE E DI INFORMAZIONE

Tipo Incontro  Data e orario Sede dell'incontro

Tavolo tecnico

Martedì 14 novembre ore 17,00 Sala Riunioni Coop. Valdiserchio, via del Feo n. 30 - Migliarino
Assemblea pubblica Giovedì 16 novembre ore 21,00 Circolo ARCI Vasca Azzurra - Nodica
Tavolo tecnico Martedì 21 novembre ore 15,00 Sala Consiliare S. Pertini - Vecchiano
 Assemblea pubblica Giovedì 23 novembre ore 21,00 Atrio scuola primaria - Filettole

 

REFERENTI

Dirigente del Settore
Dr.ssa Paola Angeli - pangeli@comune.vecchiano.pisa.it

Garante dell'informazione e della partecipazione
Dr.ssa Rosalinda Puntoni - garante@comune.vecchiano.pisa.it

Responsabile Unico del Procedimento
Arch. Ombretta Santi - urbanistica@comune.vecchiano.pisa.it

Segreteria Sindaco
Dr.ssa Sara Rossi - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lunedì, 06 Febbraio 2017 00:00

Sport in Comune

La Consulta dello Sport è stata istituita con Delibera di Consiglio Comunale n. 12 del 14/03/2014. Si tratta di un organismo di partecipazione che riunisce la maggioranza delle associazioni e società sportive locali. Il suo scopo è fornire all'Amministrazione Comunale indicazioni di carattere programmatico finalizzate a qualificare l'attività sportiva e a migliorare l'utilizzo degli impianti.
Scarica il Regolamento della Consulta comunale per lo Sport.

CALCIO

S.C.D. Filettole Calcio
Presidente: Riccardo Giovannetti
Campo di Gioco "D.Ridondelli" Filettole "Le Prata"
Tel. 329 5850198 |

A.S.D. Polisportiva Migliarino Vecchiano
Presidente: Massimo Coli
Via Mazzini snc c/o Campo Sportivo "Vincenzo Faraci" 
56019 Vecchiano (Pisa)
Tel. 050 804780 | 338 4210213 | Fax 050 804780 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A.S.D. Vecchiano Calcio
Presidente: Ivano Boschetti
Tel. 327 9765168  | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Spa Valdiserchio
Presidente: Marco Gemignani
campo sportivo "P. Fatticcioni"
via Provinciale 1
56019 Nodica ( PI)
Tel 050 803485 | 335 8037644 Fax 050 861762 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CICLISMO

Gruppo Sportivo Baglini
Presidente: Eraldo Baglini
Via Provinciale Prov. Amedeo
56019 Nodica (PI)
Tel. 050 826159 | Fax. 050 827900 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gruppo Ciclistico Ciucci
Bike village Nodica di Sergio Ciucci
Via Provinciale Prov. Amedeo n. 26
56010 Nodica (PI)
Tel. 050 803529 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gruppo Ciclistico Vecchianese
Presidente: Ferruccio Luperini
Via XX settembre n. 9
56019 Vecchiano (PI)
Tel. e Fax 050 859621 | 335 6538768 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DANZA

A.S.D. Danza Più
di Silvia Lorenzini
Via Delle Cave 62
56019 Vecchiano (PI)
Tel. 3475056893 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A.S.D. Petite Danseuse
di Diana Somma
Via Caduti per la Libertà n.8 - Nodica
56019 Vecchiano (PI)
Tel. 3495948064 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

EQUITAZIONE

Gruppo Cavalieri Vecchianesi
Presidente: Carmine D'Amico
Tel. 339 8767869 |Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FITNESS

A.S.D. Sporting Club Alarbar
di Giuliano Bargi
Via De Amicis Edmondo n. 2/4
56019 Vecchiano (PI)
Tel. 050 860291 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A.S.D. Shabby Chic Fitness
Via Argine Vecchio, 124
56019 Vecchiano (PI)
Tel. 050 859059 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ARTI MARZIALI

A.S.D. Shingitai Pisa
Legale rappresentante: Daniele Marcianelli
Via Argine Vecchio 193
56019 - Vecchiano
Cell. 3497889214 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A.S.D. Sporting Club Alarbar
di Giuliano Bargi
Via De Amicis Edmondo n. 2/4
56019 Vecchiano (PI)
Tel. 050 860291 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PALLAVOLO

A.S.D. Migliarino Volley
Presidente: Cristiano Mariani
Via Mazzini n. 32
56019 Migliarino Pisano (Pi)
Tel. 374 8526472 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PESCA SPORTIVA

A.S.D. Pesca Sportiva
Legale rappresentante: Cristiano Meciani
Tel. 366 1889038 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ATTIVITA' SOCIALE - SPORTIVA - RICREATIVA

Comitato Palio Rionale Vecchianese
Presidente: Lorenzo Boschetti
Tel. 347 2979313 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lunedì, 06 Febbraio 2017 00:00

Le partecipanti alla V edizione - 2016

premiazione V edizione

Tema V edizione Donne sul filo del tempo: acrobazie femminili per conciliare vita e lavoro

VINCITRICI V EDIZIONE

1° Premio CINZIA COLOSIMO con Worklife balance: la ricerca di un diritto

Il parlamento europeo ad agosto del 2016 ha votato una risoluzione sul tema della conciliazione che ha sancito un principio importante: la conciliazione vita-lavoro è un diritto. Un diritto che deve essere garantito soprattutto alle donne, più svantaggiate perchè oltre alla propria occupazione si fanno carico dei lavori domestici e di cura dei figli. Sulle donne pesa uno squilibrio che incide sul tasso di disoccupazione femminile, influisce pesantemente su quello di natalità, e quindi, sull’economia.

Per garantire una migliore conciliazione occorre agire su più fronti: migliorare la condizione delle donne nel mercato del lavoro, potenziare i servizi di welfare, modificare l’organizzazione del lavoro e aumentare la condivisione dei compiti domestici fra tutti i componenti della famiglia, in particolare gli uomini. Il progetto si articola lungo queste tre direttrici, con interviste a docenti universitari, ricercatrici, imprenditrici e famiglie.

Con Rita Biancheri, docente dell’Università di Pisa, Cinzia ha cercato di far emergere l’aspetto culturale della conciliziazione, come tema che attraversa i generi e prefigura nuovi modelli di relazione. L’aspetto economico è stato affrontato tramite proiezioni e dati statistici di riferimento illustrati da Natalia Faraoni, ricercatrice dell’Irpet, mentre quello del welfare aziendale compare, attraverso il racconto di Michela Poli dell’Ifc-Cnr, di una sperimentazione nazionale su uno strumento di management chiamato “Family audit”.

Un ritaglio è dedicato alle madri single, che rappresentano uno spaccato significativo della società, dato che i minori che vivono con genitori single (spesso le madri) in Italia sono quasi il 13%. Qui c’è l’esperienza di Giuditta Pasotto, imprenditrice e creatrice di un social network dedicato ai genitori single, che si chiama appunto “Gengle”.

La giornalista è andata infine alla ricerca di famiglie con figli minori, in cui la divisione dei lavori domestici è distribuita in modo più equo fra donne e uomini, con l’obiettivo di far emergere le strategie personali, i percorsi per trovarle e i risultati che producono.

Motivazione attribuzione 1° premio
La giuria ha deciso di attribuire il primo premio a Cinzia Colosimo perché ha affrontato il tema della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro in modo trasversale, dimostrando un accurato lavoro di ricerca e di analisi delle informazioni e dei dati raccolti. Il filmato offre molti spunti di riflessione e dipinge in modo chiaro il quadro attuale delle problematiche di conciliazione vissute in particolare dalle donne, prospettando alcune possibili strategie e soluzioni sia in ambito lavorativo che domestico.

2° Premio VALENTINA GERACE con Donne in rete

Con questo filmato Valentina racconta le storie di quattro donne, tutte mamme e lavoratrici, che hanno trovato nel web un valido alleato per conciliare famiglia e lavoro. Marilina, ex addetta stampa “riqualificata” con una professione nuova nel panorama italiano, il professional organizer, che svolge grazie proprio alla rete. Cristina, cofondatrice di una piattaforma-vetrina di servizi on-line per tutti, ma offerti solo da mamme professioniste tramite un sistema di videochat. Elisa, colf 2.0 che non ha bisogno di gestire i suoi appuntamenti perché a metterli sul calendario è in automatico il sito per cui lavora. Infine Lorenza, smart worker che si occupa dell’organizzazione del personale di una grande azienda da casa, grazie all’alta velocità, a un sistema di video conferenze e alla lungimiranza del suo datore di lavoro.

Motivazione attribuzione 2° premio
La giuria ha deciso di attribuire il secondo premio a Valentina Gerace, che con il suo filmato ha catturato le storie di alcune mamme, le loro difficoltà, la loro voglia di fare qualcosa e la soluzione sul ‘come’, per avere orari flessibili e carichi di lavoro gestibili e smart. Da un punto di vista tecnico, la realizzazione è classica e molto televisiva, ed attesta quindi una particolare esperienza nel settore.

3° premio CAROLINA MANCINI con Foglio rosa

Hien è una giovane donna vietnamita, che vive in Italia da qualche anno, a Mercatale Val di Pesa, in provincia di Firenze, con il marito, la figlia Trang e la piccola Sofia, nata lo scorso 30 giugno. Ho conosciuto Hien alla scuola di italiano per stranieri della Casa del Popolo di Mercatale. Dopo aver imparato rapidamente la lingua, ha superato, poco prima di diventare mamma per la seconda volta, l’esame di italiano per ottenere il permesso di soggiorno lungo.
Mentre imparava l’italiano, Hien si divideva fra vari lavori, principalmente di pulizia: in case private, negozi, Bed&Breakfast, e anche al bar del Circolo Arci, dove lavorava anche come lavapiatti nel weekend, quando è in funzione la pizzeria.
Ha fatto tutto questo durante la gravidanza, portando con sé, se necessario, la figlia Trang, e ha ricominciato a lavorare subito dopo il parto.
Il circolo Arci è molto vicino a casa sua: è lei la prima ad entrarci, ogni mattina alle 5, e l’ultima ad uscire il sabato e la domenica, dopo il turno in pizzeria. Spesso la mattina, dopo le pulizie al bar del circolo, ci sono quelle nella farmacia del paese e, fra le due, una sosta a casa per allattare Sofia e svegliare Trang.
Hien è una grande cuoca di specialità vietnamite. Basta guardare un involtino fatto dalle sue mani in perenne movimento per capire qualcosa di lei: la pasta tirata sottilissima, un filo d’erba cipollina che la chiude in un delizioso sacchetto trasparente, delicatissimo eppure resistente, come l’equilibrio che è riuscita a creare nella sua vita, fra il lavoro, la famiglia e lo studio.
Hien è dolce e determinata, ma soprattutto rapida ed organizzata, andare veloce è il primo segreto per mantenersi in equilibrio sul filo del tempo.
A guardarla viene quasi da pensare che gli impegni non l’appesantiscano: più cose fa, più diventa leggera e veloce. Non ha abbandonato lo studio: dall’italiano è passata alla scuola guida, si allena a casa facendo le simulazioni dei test, e sogna di prendere la patente.
Per trovare un lavoro fisso, magari lontano da casa. Ma non subito, fra due anni. Quando la piccola andrà al nido, e lei sarà pronta per nuove acrobazie. C’è tempo, e lei lo sa, perché guardare avanti è il secondo segreto per mantenersi in equilibrio. E lo sguardo di Hien è calmo, attento. Non ha fretta, lei. Ma va veloce.

Motivazione attribuzione 3° premio

La giuria ha deciso di attribuire il terzo premio a Carolina Mancini per il suo interessante tentativo di offrire uno spunto alternativo alla questione della conciliazione dei tempi, che qui si intreccia con il tema dell’immigrazione. Il video, da un punto di vista tecnico, non è un servizio giornalistico, bensì un cortometraggio che racconta i sogni di due donne straniere, e dove si lascia particolare spazio al vissuto, alle emozioni e alle aspirazioni di una delle due, Hien.

Responsabile del procedimento

Dott. Marcello Carrara

Oggetto della prestazione

Rilascio di autorizzazioni alla circolazione in Z.T.L., istituita nella zona industriale e commerciale di Migliarino Pisano e la cui vigenza è stata confermata sino al 31/12/2021 con Deliberazione G.M. n. 203/2019, ai residenti, alle imprese ivi domiciliate e loro dipendenti; ad altri soggetti aventi titolo, individuati a seguito di verifica sia dell’effettiva necessità di accesso alla Z.T.L. per motivi di lavoro o professionali, che di definizione del periodo per il quale sussiste tale necessità di accesso.

 La Zona a Traffico Limitato (Z.T.L.) è individuata dai seguenti limiti perimetrali:

 

- Via del Feo dall’intersezione con Via Traversagna a Via del Piviere;

- Via del Piviere dall’intersezione con Via del Feo a Via della Bozza;

- Via del Beccaccino dall’intersezione con Via Traversagna a Via del Piviere;

- Via dell'Alzavola dall’intersezione con Via del Feo a fondo chiuso;

- Via della Pavoncella dall’intersezione con Via della Bozza a fondo chiuso.

Per effetto dell’Ordinanza n.185 del 25/11/2016 sono consentiti, senza il rilascio di alcuna autorizzazione, il TRANSITO E SOSTA con orario dalle ore 20:30 alle ore 07:00:

  1. per lo scarico e il carico di merci, ai veicoli immatricolati come autocarro (veicoli categoria N e quadricicli categorie L6e e L7e), anche occupando più di uno stallo di sosta;

  2. ai veicoli dei servizi di soccorso e pronto intervento, delle forze di polizia, e per lo svolgimento di servizi di pubblica utilità o di vigilanza privata in servizio d’istituto.

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

Ufficio Relazioni col Pubblico (U.R.P.)

Modalità di richiesta e di erogazione del servizio

Utilizzando gli appositi moduli di richiesta scaricabili a fondo pagina, presentazione di apposita istanza all’Ufficio Relazioni col Pubblico (U.R.P.), con PEC o posta raccomandata, almeno quattro giorni lavorativi prima dell’accesso.

Nel caso di permessi giornalieri prima del giorno e dell’ora in cui avverrà il transito nella ZTL, il modulo con la richiesta è consegnato in copia all’U.R.P. comunale, o è inoltrato a mezzo P.E.C.; quindi su richiesta esibito al personale di polizia che effettua i controlli insieme all’attestato di presentazione all’U.R.P. comunale, o insieme alla ricevuta di consegna del messaggio della comunicazione a mezzo P.E.C..

Nel caso la richiesta abbia per oggetto veicoli in locazione di breve periodo, devono essere allegate le copie dei contratti di locazione, altrimenti, non essendovi alcun obbligo di annotazione sulla carta di circolazione, gli uffici non potrebbero verificare la titolarità del richiedente ad ottenere l'autorizzazione.

Purché la richiesta risulti incompleta o non corredata degli eventuali allegati, entro il quinto giorno successivo alla presentazione, sarà rilasciato un apposito contrassegno, munito di vignetta anticontraffazione riproducente lo stemma comunale, su cui è riportata la targa di immatricolazione del veicolo autorizzato.

Documentazione da presentare con la richiesta

Apposito modulo debitamente e completamente compilato cui vanno allegate fotocopie del contratto di locazione dei veicoli oggetto di locazione di breve periodo.

La fotocopia del documento di identità del richiedente in corso di validità, se il modulo con la richiesta non è presentato di persona dall'interessato, ovvero a mezzo PEC o con raccomandata.

Contributi a carico del richiedente

Pagamento di Euro 5,00 per dei diritti di segreteria e spese di procedimento per il rilascio di ciascun contrassegno di autorizzazione alla circolazione richiesto, da effettuarsi al suo ritiro presso l'U.R.P. comunale o con versamento sul Conto corrente postale N. 135566    intestato a “Comune di Vecchiano Tesoreria comunale” oppure con bonifico su IBAN IT 48 B 08562 70910 000000081238  Banca di Pisa e Fornacette – Tesoriere del Comune di Vecchiano

, indicando nella causale: << n. __ contrassegno/i Z.T.L. - diritti e spese - richiedente ( cognome e nome del richiedente) >>, da esibire al momento

Note per l'utente

La domanda va presentata direttamente all’U.R.P. Comunale, oppure per PEC o posta raccomandata (i termini di rilascio dell’autorizzazione decorrono dalla sua effettiva recezione).

Successivamente il Servizio di Polizia Municipale provvederà ad istruire la pratica ed a predisporre il contrassegno di autorizzazione, il cui ritiro potrà essere effettuato dal richiedente o da suo delegato presso l’U.R.P. Comunale, con sede in Vecchiano, Via XX settembre, n. 9, piano terra.

Apertura al pubblico: dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30; martedì pomeriggio dalle 15.00 alle 17.30 e giovedì con orario dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 16.30. Nei mesi di luglio ed agosto l’U.R.P. è aperto solo al mattino.

Norme e Provvedimenti di riferimento

- Articoli 5, 6, 7, 37 e 47 D.Lgs. n. 285/1992 Codice della Strada, con i quali si dà facoltà ai Comuni di stabilire obblighi, divieti e limitazioni a carattere permanente o temporaneo per quanto riguarda la circolazione veicolare sulle strade comunali;

- Delibera G.M. N° 203 del 27/12/2019 "ZTL NELL'AMBITO DEL CENTRO ABITATO DELLA ZONA INDUSTRIALE DI MIGLIARINO - CONFERMA PER IL BIENNIO 2020/2021"

- Delibera G.M. N° 143 del 17/10/2016 “DELIMITAZIONE E INDIVIDUAZIONE DI UNA Z.T.L. NELL'AMBITO DEL CENTRO ABITATO DELLA ZONA INDUSTRIALE DI MIGLIARINO – INDIRIZZI PER LA SUA ISTITUZIONE”;

- Delibera G.M. N° 1 del 09/01/2017 Z.T.L. NELL'AMBITO DEL CENTRO ABITATO DELLA ZONA INDUSTRIALE DI MIGLIARINO – INDIRIZZI PER RILASCIO AUTORIZZAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE”;

- Ordinanza n. 185 del 25/11/2016 “CENTRO URBANO “ZONA INDUSTRIALE” DI MIGLIARINO – ISTITUZIONE ZONA TRAFFICO LIMITATO“;

- Determinazione n. 60 del 10/03/2017Z.T.L. NEL CENTRO ABITATO DELLA ZONA INDUSTRIALE DI MIGLIARINO – RILASCIO AUTORIZZAZIONI GIORNALIERE E PER VEICOLI SOSTITUTIVI”.

Download allegati: