Servizio Videosorveglianza Comunale

Finalità sel sistema di videosorveglianza comunale:

- di tutela del patrimonio pubblico comunale, della sicurezza stradale e monitoraggio del traffico,
di tutela ambientale, compresi nei compiti di interesse pubblico ed istituzionali del Comune;

- di sicurezza urbana integrata, per la quale i comuni possono utilizzare sistemi di videosorveglianza in luoghi pubblici od aperti al
pubblico. Ne consegue che il trattamento dei dati personali può essere effettuato per finalità di prevenzione, indagine, accertamento e
perseguimento di reati, incluse la salvaguardia contro e la prevenzione di minacce alla sicurezza pubblica, a norma del D.Lgs. n.51/2018.

Per le INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679, si veda l'allegato a fondo pagina.

Consevazione dei dati personali: per 7 gioni dalla loro ripresa, quindi sono cancellati per sovrascrizione delle immagini.

Responsabile della Protezione dei Dati personali (RPD) (clicca qui)

Responsabile interno trattamento dati personali Comandante Polizia Municipale

 

Oggetto della prestazione fornita

Esercizio del diritto da parte dell'interessato di ottenere la conferma o meno del fatto che i propri dati personali siano oggetto di trattamento attraverso il Sistema comunale di videosorveglianza, a condizione che dalle immagini sia possibile identificare l'interessato, a tal fine puo essere consultato il documento contenente le informazioni sulla ubicazione, tipologia e campo di ripresa delle telecamere del sitema (clicca qui).

Accesso ed utilizzo delle immagimi: le immagini registrate in sé non costituiscono atto amministrativo, salvo non vengano richiamate in un provvedimento, nel qual caso diventano atti endoprocedimentali, e conseguentemente sono oggetto di diritto di accesso, ai sensi delle disposizioni del Capo V della legge 7/08/1990, n. 241 legge 241/1990, si consulti la sezione “Informazione sui procedimenti del Servizio di P.M. (Accesso agli Atti)” di questo sito.

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

Ufficio Relazioni col Pubblico (U.R.P.)

 

Come e a chi presentare la richiesta di conoscere l'esistenza di dati che possono riguardare l'interessato

utilizzando la modulistica presente in allegato in fondo alla pagina, o in ogni caso, fornendo tutte le informazioni in essa riportate.

La richiesta, sottoscritta dall'interessato può essere:

  • consegnata personalmente all'ufficio di Polizia Municipale, nei giorni e negli orari di apertura al pubblico, ovvero: il mercoledì dalle ore 15:00 alle ore 17:00 e giovedì dalle ore 9:00 alle ore 12:00;

  • consegnata personalmente all'U.R.P. comunale, Via XX Settembre 9 (p. terra) nei suoi orari di apertura;

  • consegnata negli Uffici sopra indicati indicati da un delegato, munito di delega in carta semplice e da una fotocopia del documento di identità del delegante;

  • recapitata col servizio postale o all'indirizzo P.E.O. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , allegando la copia fotostatica del documento di identità del richiedente;

  • inviata per via telematica, attraverso la propria casella di Posta Elettronica Certificata, all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il modulo deve essere compilato in ogni sua parte, ovvero devono essere fornite tutte le informazioni in esso indicate.

Il procedimento sarà archiviato ove la richiesta contenga indicazioni generiche, ovvero che non consentano d'individuare il luogo o i luoghi di possibile ripresa delle immagini; il giorno e la fascia oraria (con approssimazione di in più ed in meno di 30 minuti) e gli elementi che consentano agli operatori di individuare il richiedente nelle immagini (a titolo esemplificativo: abbigliamento, accessori portati, presenza di accompagnatori, altro).

Modalità e tempi di erogazione del servizio

La verifica circa la presenza di immagini che riguardano il richiedente sui supporti di archiviazione del sistema, purché ancora non soprascritte, sarà svolta senza ritardo, provvedendo al loro salvataggio provvisorio, nel caso siano presenti; la conferma o in ogni caso la risposta, anche di non presenza di immagini sarà data non oltre 15 giorni dalla data di ricezione della richiesta.

Utilizzo delle immagini

Con particolare riferimento alla sicurezza urbana ed alla sicurezza stradale (esempio in occasione di un sinistro stradale) l'utilizzo delle immagini deve essere sempre collegato ad un procedimento di Polizia Giudiziaria o al procedimento di un organo di Polizia Stradale che ricostruisce la dinamica e le responsabilità delle parti in un sinistro, per cui non è possibile rilasciare le registrazioni direttamente ai privati, o loro delegati, anche per motivi legati alla protezione di dati personali di terzi, per cui le stesse vengono consegnate ad organi di Polizia Giudiziaria o Stradale che hanno aperto un procedimento, a seguito di una loro richiesta scritta, oppure direttamente all’Autorità Giudiziaria.

Infine, ai sensi dell’art. 391-quater c.p.p., gli avvocati hanno titolo ad avere copia delle immagini registrate, purché la richiesta venga presentata in qualità di difensori d’ufficio o di fiducia di un indagato in un procedimento penale e tali immagini non facciano già parte dei documenti acquisiti dalla Polizia Giudiziaria per il Pubblico Ministero (rif. art. 234 c.p.p.).

Documentazione da presentare

Compilazione apposito modulo

Leggi e norme di riferimento

  • Regolamento GDPR 679/2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali;

  • Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” così come integrato e modificato dal D.Lgs. n.101 del 10 agosto 2018;

  • Provvedimento Autorità Garante per la protezione dei dati personali in materia di videosorveglianza (Garante Privacy) dell’8 aprile 2010;

  •  Linee guida 3/2019 (adottate il 29/01/2020) sul trattamento dei dati personali attraverso dispositivi video di European Data Protection Board (EDPB);

  • Regolamento comunale per la disciplina della Videosorveglianza Integrata nel territorio comunale approvato con Deliberazione C.C. N. 20 del 08/04/2016, modificato con Deliberazione C.C. N. 07/11/2018.

Condividi questo articolo